,,

Neonata morta in spiaggia, mamma fermata: "Non sapevo che fare"

La ragazza è attualmente in carcere a Trani

Un fermo di indiziato di delitto con l’accusa di omicidio volontario è stato eseguito nei confronti di una 23enne di Castellana Grotte che, secondo gli investigatori, sarebbe la mamma della bimba abbandonata appena nata su una spiaggia di Monopoli lo scorso 15 febbraio e morta poche ore dopo mentre era ancora nella sabbia. Il corpo della piccola venne ritrovato, il 16 febbraio scorso, nascosto sotto sabbia e ghiaia sul litorale di Monopoli, in zona Cala Monaci, da alcuni turisti tedeschi. La ragazza è attualmente in carcere a Trani.

“Non sapevo come fare”, avrebbe detto agli investigatori del Commissariato di Monopoli la 23enne, in stato di fermo da ieri.

Dall’autopsia eseguita dal medico legale Francesco Introna è emerso che la bambina, ribattezzata dagli agenti Chiaraluna, era nata da alcune ore quando era stata abbandonata.

VIRGILIO NOTIZIE | 30-03-2017 16:41

,,,,,,,