,,

Egitto, muore ex presidente Morsi: infarto in tribunale

Annunciate manifestazioni in tutto il paese. Il governo egiziano dichiara lo stato di emergenza.

L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi è morto oggi in tribunale, durante un’udienza del processo nel quale è accusato di spionaggio. Morsi aveva chiesto e ottenuto di parlare di persona durante le procedure, ma si è accasciato poco prima della fine, colpito da un malore. Lo riporta “La Repubblica”.

Leader del gruppo dei Fratelli Musulmani, Morsi era da anni sotto processo con diversi capi di accusa e stava scontando in carcere una condanna di sette anni per aver falsificato la sua candidatura alle elezioni presidenziali del 2012.

Appena diffusa la notizia, il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan, da sempre sostenitore di Morsi, ha dichiarato: “Che Dio conceda al nostro martire, il nostro fratello Morsi, la sua misericordia”. Secondo quanto riporta “La Repubblica”, Erdogan accusa direttamente i “tiranni” del Cairo per la morte dell’ex presidente. “La storia non dimenticherà mai i tiranni che lo hanno spinto a morte mettendolo in prigione e minacciando di ucciderlo”.

I Fratelli Musulmani parlano di un “omicidio a tutti gli effetti”, e hanno invitato tutti gli egiziani a scendere in piazza per un funerale di massa. Sul web, la Fratellanza ha invitato tutti i fedeli ad andare fuori dalle ambasciate egiziane di tutto il mondo, per commemorare il loro leader.

A seguito di queste dichiarazioni, la tv al-Alam ha annunciato lo stato di emergenza in Egitto. Nelle strade del Cairo sono state rafforzate le misure di sicurezza per paura di possibili scontri.

Chi era Morsi, ex presidente dell’Egitto

Mohamed Morsi era un ingegnere chimico, con un master all’Università della California. Faceva parte dei Fratelli Musulmani, un movimento islamista molto influente nel mondo arabo e ne era leader da diversi anni. Nel giugno del 2012, dopo la deposizione dell’ex presidente Hosni Mubarak, Morsi venne eletto al suo posto con le prime elezioni libere, ottenendo il 51% dei voti.

La sua fu una presidenza molto dura e controversa, che lo portò a essere deposto con un colpo di stato appena dopo un anno di mandato. La Fratellanza fu bandita dal paese e Morsi fu condannato a morte per aver favorito l’evasione di massa dal carcere di Wadi el Natrun. Una sentenza che era poi stata annullata dalla Cassazione, ma a cui avevano fatto seguito tante altre, inclusa una condanna a 20 anni di carcere per la morte di alcuni manifestanti durante una protesta e un ergastolo per aver complottato con le organizzazioni di Hamas e Hezbollah.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-06-2019 21:37

morsi-infarto Fonte foto: Ansa
,,,,,,,