,,

Morto suicida a 49 anni Keith Flint, il frontman dei Prodigy

Il cantante è stato trovato senza vita nella sua casa nell’Essex, in Gran Bretagna

Keith Flint, il frontman dei Prodigy, è morto suicida all’età di 49 anni.  La conferma è arrivata su Instagram dall’account ufficiale della band inglese, gestito da Liam Howlett: “Non posso crederci, nostro fratello Keith si è tolto la vita. Sono sotto choc, arrabbiato, confuso e con il cuore spezzato. Rip, tuo fratello Liam”.

L’anima del famoso gruppo musicale nato negli anni ’90 è stato trovato privo di vita, come riporta Ansa, nella sua casa di Dumnow, nell’Essex, in Inghilterra.

Flint, con il suo look estremo e lo stile provocatorio, aveva fondato il gruppo musicale proprio insieme a Liam Howlett.

Nato a Redbridge, a Londra, il frontman della band si era trasferito da ragazzino a Braintree, nell’Essex dove aveva conosciuto Howlett in un club della città. Insieme i due avevano dato vita a una delle più significative realtà elettroniche degli anni Novanta. Tra i brani più noti della band si ricordano “Firestarter” e “Breath” che raggiunsero i vertici delle classifiche inglesi e internazionali nel 1996.

Flint, inizialmente ballerino dei Prodigy, lasciò in seguito la breakdance per diventare il frontman e l’immagine del gruppo. Con i Chemical Brothers e i Fatboy Slim, i Prodigy sono stati il volto punk dell’elettronica capaci di mescolare rock, techno elettronica fino a sconfinare nel drum&bass.

La Bbc ricorda che il cantante era appena rientrato in Inghilterra dopo un tour in Australia e la band aveva in programma un nuovo tour a maggio negli Usa.

Sui social sono arrivati tantissimi messaggi d’affetto dai fan del gruppo e da colleghi come Ed Simons dei Chemical Brothers che ha descritto Flint come “un grande uomo” che era sempre “divertente avere intorno”.

“Non saremmo qui – hanno invece scritto su Twitter i Chase&Status – se non fosse stato per Keith e per la musica che ha creato”.

VIRGILIO NOTIZIE | 04-03-2019 13:14

The Prodigy
,,,,,,,