,,

Morte Alessio Vinci: spunta una vincita al casinò

Il giallo sulla morte del 18enne di Ventimiglia trovato morto sotto una gru a Parigi non ha ancora trovato soluzione

Non ha ancora trovato soluzione il giallo della morte di Alessio Vinci, il 18enne di Ventimiglia trovato morto sotto una gru a Parigi lo scorso 18 gennaio.

Un’ultima pista riguarda una possibile cospicua vincita al casinò del giovane. Il nonno del ragazzo, Vincenzo Ferraro, ha rivelato alle telecamere di “Chi l’ha visto?”: «Pochi giorni prima di morire, mio nipote mi ha detto di aver vinto tantissimi soldi alla roulette. Era euforico. mi ha baciato, ha comprato lo champagne per brindare». Dagli accertamenti condotti dalla Procura di Roma, però, come riporta ‘La Repubblica’, non risulta alcuna vincita.

Pochi giorni fa, due periti nominati dal pm hanno sbloccato le password sul computer di Alessio. In questo modo sarà possibile far luce anche su un’altra ipotesi emersa dopo la morte del ragazzo, cioè quella del “Blue Whale“, il gioco mortale che prevede fra le sue “prove” anche quella di lanciarsi nel vuoto. I risultati delle due autopsie effettuate sul corpo del giovane, una in Francia e una a Ventimiglia, sono attesi nei prossimi giorni. Il quotidiano ‘La Repubblica’ anticipa le prime indiscrezioni, che parlano di  “lesioni da precipitazione”.

Prima di morire, Alessio aveva lasciato un messaggio criptico su un biglietto, il cui significato è ancora da chiarire: «E.T.P. Je sais». Le stesse lettere «E.T.P.», inoltre, sono state marchiate a fuoco sotto la scrivania della sua camera, nello studentato di Grugliasco. Il giovane ha lasciato anche una lettera, in cui però afferma: «Non voglio dirvi il perché ho fatto quello che ho fatto».

VirgilioNotizie | 22-03-2019 16:01

,,,,,,,