,,

Milano, avvicinata sul web e violentata. "Hanno filmato stupro"

Il fatto è avvenuto lo scorso 23 dicembre. Le indagini sono risalite agli autori, che avevano anche filmato la violenza

Quattro giovani, tutti italiani, tra i 20 ed i 29 anni, residenti nell’hinterland di Milano, sono stati arrestati dalla squadra mobile del capoluogo lombardo, accusati di essere gli autori della violenza sessuale perpetrata, all’antivigilia di Natale, nei confronti di una giovane. L’avevano adescata attraverso i social e raggiunta, violentandola, dopo aver consumato alcol e droga.

Il fatto viene raccontato dal Corriere della Sera, come “lo stupro di Natale” con il più totale riserbo sull’identità della vittima, che viene riferita ancora sotto choc a circa quattro mesi dai fatti. Anche gli inquirenti hanno pertanto omesso di riferire qualsiasi dettaglio del racconto che potesse ricondurre a lei. L’articolo precisa che, se mai si potesse fare un classifica sulla gravità degli abusi sessuali, questo episodio sarebbe ai vertici, provato, peraltro, da uno dei quattro autori, che ha girato un filmato dello stupro con il proprio cellulare, fornendo, di fatto, la prova principale agli inquirenti. Questi ultimi, coordinati dal procuratore aggiunto Letizia Mannella, hanno lavorato raccogliendo testimonianze, analisi mediche e cercando riscontri sui telefoni: i quattro adesso si trovano in custodia cautelare in carcere.

Di certo, gli autori della violenza si erano presentati all’appuntamento dopo aver bevuto e consumato droga, mentre la ragazza si era trovata sola con il branco dopo essere stata avvicinata sui social network. Ancora una volta, come nei frequenti casi di cyberbullismo, si propone, così, la questione dei pericoli che si annidano nel web, soprattutto per i giovani; questione sulla quale le forze dell’ordine ripetutamente si appellano alla cautela nel muoversi in rete. Diventa il secondo caso di indagine su una violenza a popolare le cronache nazionali negli ultimi giorni, dopo quella sulla Circumvesuviana di Napoli, laddove, però, gli ultimi riscontri sembrano mettere in dubbio l’attendibilità del racconto della vittima.

VirgilioNotizie | 06-04-2019 09:30

ragazza-adescata-social
,,,,,,,