,

Milano, insulti razzisti a ragazzino di colore durante la partita

Urla da alcuni genitori sugli spalti, durante una partita di basket under 13

Un ragazzino di colore di 13 anni è stato preso di mira da insulti razzisti, durante una partita di basket a Milano, da parte di alcuni genitori dei suoi avversari seduti sugli spalti, riporta Ansa.

L’episodio è stato denunciato su Facebook dalla madre adottiva: “Un bel pomeriggio di sport, un torneo di basket tra ragazzini di 13 anni – ha scritto la donna – e i genitori dagli spalti urlano ‘ne*ro di me**a’ a Giacomo. Lui ha sentito. Non è la prima volta ma questa ci è rimasto male. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera”. La partita si è svolta sabato pomeriggio ed era un triangolare under 13 di basket. Il ragazzino insultato è un giocatore dello Schuster.

La società che ha ospitato il torneo, l’ASD Tigers, si è scusata: “Condanniamo assolutamente l’accaduto e prenderemo assolutamente i dovuti provvedimenti”. La mamma del 13enne, tuttavia, ha risposto: “La società Tigers non ha alcuna responsabilità. Si impegna come le altre a trasmettere i valori della lealtà sportiva, dell’inclusione e dello sport, tra l’altro in una zona di Milano non facile”.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-05-2019 13:35

basket Fonte foto: ISTOCK
,,,,,,,