,,

Milano: blitz dei neofascisti, esposto striscione su Mussolini

"Onore a Benito Mussolini" vicino a piazzale Loreto

Alcune decine di neofascisti attorno a mezzogiorno hanno srotolato in corso Buenos Aires a Milano, accanto a piazzale Loreto, uno striscione con la scritta “Onore a Benito Mussolini irr”. Lo riferisce l’Ansa. Hanno cantato slogan fascisti per alcuni minuti, facendo il saluto romano, e sono poi fuggiti. Il blitz sarebbe stato compiuto da una settantina di persone, un gruppo di ultrà della Lazio, che questa sera affronta allo stadio di San Siro il Milan in Coppa Italia. Sul fatto la polizia sta svolgendo accertamenti.

“È una cosa allucinante. Chiediamo alle autorità di individuare i responsabili. Le organizzazioni neofasciste vanno sciolte applicando le leggi Scelba e Mancino, è ora di dire basta”, ha commentato Roberto Cenati, presidente milanese dell’Anpi. Anche il sindaco di Milano Beppe Sala ha condannato il gesto su Facebook: “Anche cercando di non drammatizzare, non si può non capire che si stanno superando certi limiti. E che la denuncia di tutto ciò spetta soprattutto alla politica. A tutta la politica però. Milano è e resterà sempre una città profondamente antifascista”.

In serata, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha fatto sapere che la Digos ha “identificato 14 idioti che invece di andare a vedere una partita di pallone vanno in giro a far casino”, riporta Tgcom24. L’ipotesi di reato nei loro confronti è “manifestazione fascista”, prevista dall’articolo 5 della Legge Scelba del 1952. Gli investigatori milanesi stanno cercando di identificare i manifestanti anche con l’aiuto anche della Digos di Roma. “Non tollero e non tolleriamo nessuna forma di violenza fisica e verbale – ha aggiunto Salvini -. Abbiamo dimostrato che il calcio deve tornare ad essere occasione di incontro e non di rissa e ringrazio le forze dell’ordine che stanno tenendo sotto controllo Milano in una giornata non facile”.

Ricevendo ex-combattenti al Quirinale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dichiarato: “I giovani facciano propri i valori costituzionali. La festa del 25 aprile ci stimola a riflettere come il nostro Paese seppe risorgere dopo la tragedia della seconda guerra mondiale. Un vero secondo risorgimento”, come riporta Ansa. “Conoscere la tragedia il cui ricordo è ancora vivo ci aiuta a comprendere le tante sofferenze che si consumano alle porte dell’Europa che coinvolgono popoli a noi vicini”, ha aggiunto il Presidente, “Domani in moltissime località verranno ricordati le donne e gli uomini, i civili e i militari, i sacerdoti che contribuirono al riscatto del nostro Paese”.

VirgilioNotizie | 24-04-2019 15:22

Striscione Milano Fonte foto: Ansa
,,,,,,,