,,

Michele Bravi accusato di omicidio stradale

Chiusura delle indagini per l'incidente avvenuto a novembre a Milano: il cantante verso la richiesta di processo.

La Procura di Milano ha notificato l‘avviso di conclusione indagini al cantante Michele Bravi, in relazione all’incidente del 22 novembre, nel quale è morta una 58enne che era in sella a una moto. L’avviso di conclusione indagini, come spiega l’Ansa, nel riferirne, prelude a una richiesta di rinvio a giudizio e quindi di processo, nei confronti del vincitore della settima edizione di XFactor. A questo punto, il legale del cantante, Manuel Gabrielli, potrà depositare memorie o chiedere l’interrogatorio. Bravi aveva annullato i propri impegni, esprimendo il dolore per l’accaduto: “Ho bisogno di fare un passo indietro, lasciare – erano le dichiarazioni di Bravi riportate dall’Ansa a novembre 2018 – che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze. Il silenzio è la forma di rispetto a cui affido tutti i miei pensieri. Questi sono giorni di profondo dolore. Questo avvenimento ha sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a me”.

Secondo la ricostruzione riferita, all’epoca dell’incidente, sempre dall’Ansa, che citava la polizia locale di Milano, Bravi, al volante di una Bmw di una società di car sharing, avrebbe effettuato una inversione di marcia in un punto dove tale manovra era vietata e la donna, che sopraggiungeva in sella a una Kawasaki, non avrebbe fatto in tempo a frenare, schiantandosi sulla portiera. Era stato lo stesso artista a chiamare i soccorsi. Portata d’urgenza all’ospedale San Carlo, la 58enne era morta alle 20.51, un’ora dopo l’incidente.

VirgilioNotizie | 30-04-2019 17:42

304791fb74b8feec2114cf3c6ec0ef95.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,