,

Manuel, i fermati insultati sui social. Il video della sparatoria

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano hanno confessato. E sui social si scatenano gli insulti degli utenti

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano. Ecco i nomi dei due aggressori che hanno sparato per errore a Manuel Bortuzzo, lo scorso sabato notte. I due ragazzi, di 24 e 25 anni, hanno confessato in lacrime la loro colpevolezza, giustificandosi dicendo che non volevano sparare a Manuel.

È stato diffuso il video choc della telecamera di sorveglianza che ha ripreso il momento della sparatoria. Davanti al distributore di sigarette ci sono Manuel e Martina, ignari di quanto sarebbe accaduto di lì a poco; poi Manuel si volta, attirato da qualcuno che lo aveva chiamato, e si accascia a terra colpito dal proiettile.

CHI SONO I DUE FERMATI – Lorenzo e Daniel, entrambi neopapà, come riporta il Messaggero, esibiscono sui loro profili social foto con orecchini, anelli, tatuaggi di pistole per emulare l’iconografia da boss della malavita. Perché i due non sarebbero estranei al giro di droga di Acilia: secondo quanto riferito dal Messaggero, pare che lo zio di Lorenzo, Stefano Marinelli, fosse il boss di Acilia legato ai clan Guarnera e Iovine, morto nel carcere di Rebibbia nel 2017. Spavaldi, allusivi a una vita spericolata, si sono poi sciolti in lacrime durante la confessione.

La loro disperazione non ha però commosso gli utenti di Facebook, che hanno riempito le loro bacheche di insulti. La rabbia per la sorte del giovane Manuel si è riversata in forma di auguri nefasti, di offese e commenti di sdegno. Ecco alcuni dei commenti, riportati dal Messaggero: «Siete buoni solo a fare figli ma poi a mantenerli onestamente non se ne parla proprio»; «a Manuel le gambe per camminare chi gliele restituisce… maledetti… ergastolo!». E ancora: «Avete rovinato la vita a un ragazzo, dovete marcire in galera».

VIRGILIO NOTIZIE | 07-02-2019 11:27

,,,,,,,