,,

Manduria: uomo segregato in casa, seviziato e ucciso da baby gang

Quattordici giovani sono indagati per l'uccisione di un 66enne a Manduria

Quattordici giovani, di cui dodici minorenni e due maggiorenni, sono indagati per l’uccisione di un uomo di 66 anni a Manduria, in provincia di Taranto.

Stando alla ricostruzione dei fatti riportata da ‘TgCom24’, la baby gang avrebbe segregato la vittima in casa per giorni, seviziandola e picchiandola fino a provocarne la morte. L’anziano è deceduto tre giorni fa in ospedale, dopo essere stato trovato dalla Polizia legato a una sedia. Gli inquirenti stanno vagliando alcuni video delle sevizie che il gruppo di giovani avrebbe condiviso attraverso WhatsApp.

Secondo quanto riferito dalla Polizia a alcuni quotidiani locali e riportato da ‘TgCom’, la vittima avrebbe subito una serie di assalti nella sua abitazione da parte dei ragazzi che lo avrebbero aggredito, rapinato e bullizzato. L’uomo, che soffriva di disagio psichico, sarebbe stato costretto a rinchiudersi in casa e a non alimentarsi per giorni. Gli agenti sono intervenuti dopo la segnalazione di alcuni vicini. Nei giorni scorsi, l’uomo era stato sottoposto a due interventi per suturare una perforazione gastrica e per un’emorragia intestinale.

Le Procure, quella dei minori e quella ordinaria, indagano per i reati di omicidio preterintenzionale, stalking, lesioni personali, rapina, violazione di domicilio e danneggiamento.

VirgilioNotizie | 26-04-2019 16:12

Manduria: uomo segregato in casa, seviziato e ucciso da baby gang Fonte foto: 123rf
,,,,,,,