,,

Branco di Manduria: 2 maggiorenni e 6 minorenni in carcere

Il GIP conferma il quadro accusatorio della Procura, che parlava di tortura ai danni del pensionato disabile

Il GIP del Tribunale di Taranto ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per i due maggiorenni coinvolti nell’indagine sul branco di Manduria. Stessa decisione è stata adottata dal GIP minorile per 6 minorenni.

Il contenuto dell’ordinanza

Nell’ordinanza, compilata dal giudice per le indagini preliminari Rita Romano, si legge:

“La misura della custodia cautelare in carcere appare sostanzialmente adeguata alla gravità dei fatti, avendo gli indagati dimostrato notevole inclinazione alla consumazione di reati, totale inaffidabilità e completa assenza di freni inibitori”.

Un trattamento inumano e degradante

Il giudice ha condiviso il quadro accusatorio della Procura, secondo quanto riporta ANSA, anche in relazione al reato di tortura. Nei telefoni della baby gang sono stati scoperti i filmati delle violenze su Antonio Stano, pensionato 66enne morto in ospedale dopo una lunga agonia.

“Stano è stato fatto oggetto di un trattamento inumano e degradante, braccato dai suoi aguzzini, terrorizzato, dileggiato, insultato anche con sputi, spinto in uno stato di confusione e disorientamento, costretto ad invocare aiuto per la paura e l’esasperazione di fronte ai continui attacchi subiti e, di più, ripreso con dei filmati (poi diffusi in rete nelle chat telefoniche) in tali umilianti condizioni”.

Il gip ha voluto sottolineare nell’ordinanza lo stato della vittima, affetto da disabilità mentale e in stato di abbandono.

“Non vi è dubbio che nel caso in esame le condotte poste in essere dagli odierni indagati e dai loro coindagati minorenni (sono state) perpetrate in danno di un soggetto affetto da disabilità mentale, che viveva in un evidente stato di abbandono, di disagio sociale e che, pertanto, versava in un chiaro stato di minorata difesa”.

VirgilioNotizie | 03-05-2019 08:16

stano-manduria Fonte foto: ANSA
,,,,,,,