,,

M5S, presentato alla Camera progetto di legge sull'eutanasia

Secondo il M5S, l'opinione pubblica è sempre più favorevole a richiedere una morte assistita

Alcuni deputati del M5s hanno presentato un progetto di legge sull’eutanasia alla Camera, annunciandolo come un provvedimento per “compiere un passo avanti in tema di diritti civili e di libertà”. Secondo quanto riferisce Tgcom24, nella proposta si afferma che “nelle società moderne, l’opinione pubblica è sempre più favorevole a richiedere una morte assistita, dignitosa e, quando possibile, libera da una sofferenza inutile. C’è un diritto alla vita, ma anche un diritto alla morte”.

La proposta di legge, firmata da Doriana Sarli e Giorgio Trizzino, autorizzerebbe i soggetti maggiorenni capaci di intendere e di volere a richiedere il suicidio medicalmente assistito; a patto che siano affetti da una condizione clinica irreversibile, tale da rendere la loro vita insostenibile.

Eutanasia, il testo della proposta di legge del M5S

Nella proposta si legge che “la richiesta di suicidio medicalmente assistito o di trattamento eutanasico deve essere espressione di una scelta libera, attuale e consapevole, ponderata e volontaria e deve essere manifestata nelle forme del testamento olografo alla presenza di due testimoni che devono datare e sottoscrivere il documento, ovvero per atto pubblico o scrittura privata autenticata. Nel caso in cui le condizioni del paziente non lo consentano, la richiesta può essere espressa attraverso video registrazione o dispositivi idonei che gli consentano di comunicare e di esprimere personalmente la propria volontà”.

Il testo precisa: “La richiesta di suicidio medicalmente assistito o di trattamento eutanasico deve essere indirizzata al medico che ha in cura il paziente ovvero a un medico di fiducia dello stesso paziente, nonché al suo medico di medicina generale. Il paziente può revocare la richiesta di suicidio medicalmente assistito o di trattamento eutanasico in qualsiasi momento senza requisiti di forma e con ogni mezzo idoneo a palesare la sua volontà”.

Si torna a parlare di eutanasia anche in merito alla storia della ragazza olandese che si sarebbe lasciata morire di fame e sete, poiché le sarebbe stato negato il suicidio assistito.

VirgilioNotizie | 05-06-2019 18:09

camera Fonte foto: ANSA
,,,,,,,