,,

Londra, "tragedia annunciata". La drammatica richiesta di aiuto

Spente le fiamme, restano le polemiche sul piano di sicurezza nella Grenfell Tower

Spente le fiamme, restano le polemiche sul piano di sicurezza nella Grenfell Tower. Al momento i morti accertati sono saliti a 17, ma il bilancio potrebbe aggravarsi mentre procedono i soccorsi. Almeno 70 i feriti, decine i dispersi tra cui due giovani architetti veneti, Gloria Trevisan, di Camposampiero e il fidanzato Marco Gottardi di San Stino di Livenza, a Londra da 3 mesi per motivi di lavoro.

David Collins, ex presidente dell’Associazione inquilini della Grenfell Tower, punta il dito contro i gestori del grattacielo e le autorità locali soprattutto in merito ai lavori di ristrutturazione dell’edificio, completati nel 2016 e costati quasi 10 milioni di euro. “Il 90% degli inquilini – ha detto – già nel 2015 aveva firmato una petizione lamentando la cattiva gestione del palazzo e il rischio di incendi. “Continuavamo a ripetere che ci sarebbe voluta una tragedia prima che si accorgessero del pericolo e tenessero conto delle nostre proteste”, ha concluso Collins.

Una tragedia annunciata, dunque, forse causata da un corto circuito generato da un frigorifero e aggravata dal fatto che, stando alle testimonianze, dispositivi di sicurezza e allarmi antincendio non abbiano funzionato.

Il papà di Marco Gottardi, che viveva al 23esimo piano del palazzo con la fidanzata Gloria Trevisan, ha confermato di essere rimasto al telefono con i ragazzi fino a quando si sono staccate le comunicazioni. Nell’ultimo contatto il giovane ha detto che l’appartamento era invaso dal fumo e la situazione iniziava a diventare un’emergenza.

VIRGILIO NOTIZIE | 15-06-2017 12:00

incendio-coppia1217
,,,,,,,