,,

Lele Mora rapinato in un campo rom: il suo racconto drammatico

Lele Mora racconta la rapina da lui subita in un campo rom di Milano: era lì per acquistare una partita di bottiglie di champagne

Lele Mora è tornato alla ribalta delle cronache dopo essere stato rapinato in un campo rom, dove era entrato per acquistare alcune bottiglie di champagne.

L’episodio, accaduto a Milano, risale al maggio scorso. Ai microfoni del ‘Corriere della Sera’, l’ex talent scout e manager dei divi dello spettacolo ha ammesso: «Sono stato ingenuo». Poi, ha spiegato: «A volte si presentano delle occasioni dovute a persone che comprano stock di merce a prezzi bassissimi e poi la rivendono. Pensavo si trattasse di questo, che avrei potuto fare un po’ di soldini».

Lele Mora ha rivelato di aver provato «un grande spavento». La mente è andata ad un episodio simile accaduto oltre 20 anni fa: «Ho tremato per una settimana intera. – ha detto – Ho rivissuto la rapina che avevo subito nel ’98, quando in due mi hanno aspettato in casa e, appena sono entrato, mi hanno puntato una pistola contro. Hanno preso soldi e ricordi di famiglia. Momenti drammatici».

L’ex manager dei divi dello spettacolo ha spiegato così la decisione di non denunciare l’accaduto (scoperto casualmente dalla Polizia che stava indagando su un’altra vicenda): «Come si vede dal risalto che sta avendo questa storia, se faccio un goccio di pipì fuori dal water è come se avessi allagato l’Italia. Avevo paura che il fatto mi si ritorcesse contro».

In questa vicenda, però, Lele Mora è la vittima (gli sono stati sottratti 40mila euro). «È vero – ha aggiunto l’ex manager – ma preferisco non dire nulla perché ci sono indagini in corso. Io ho detto la verità. Sono andato lì convinto di incontrare un grossista di champagne, invece mi sono trovato in un campo rom dove mi hanno rapinato. Ho preferito dare i soldi che rischiare qualche colpo di pistola».

VIRGILIO NOTIZIE | 18-01-2019 12:54

,,,,,,,