,,

Legnano, aggredito con acido: Carabinieri non risposero a vittima

Nuovi dettagli sulla vicenda del ragazzo aggredito con l'acido dalla ex fidanzata a Legnano

Emerge un nuovo retroscena sulla vicenda del ragazzo aggredito con l’acido dall’ex fidanzata a Legnano, di cui si è occupata la trasmissione Mediaset “Le Iene“.

Proprio il sito internet del programma ha rivelato un episodio accaduto nella notte in cui è successo il fatto: Giuseppe, la vittima, che aveva ripreso in un video i momenti immediatamente precedenti all’aggressione perché allarmato dal fatto che la ex lo stesse seguendo nel tragitto da lavoro a casa, aveva provato a telefonare al 112 ma senza ricevere risposta.

Come ricostruito da “Le Iene”, Giuseppe ha chiamato i Carabinieri alle 21.36 del 7 maggio, ma la telefonata, durata un minuto e 43 secondi, è caduta nel vuoto. Giuseppe è stato messo in attesa fino a quando, stufo di aspettare, ha deciso di rinunciare. Dalla famiglia del giovane hanno spiegato a “Le Iene”: “Avrebbero potuto avere un occhio di riguardo in più per Giuseppe, vedendo la sua chiamata e conoscendo lo stalking di cui era vittima”.

Inoltre, Giuseppe ha raccontato un altro particolare relativo a quella notte: solo pochi minuti prima dell’aggressione, l’ex fidanzata aveva bloccato la sua automobile in un parcheggio privato e era scesa dalla sua macchina procedendo in direzione del finestrino di Giuseppe, chiedendogli di ritirare la denuncia e sostenendo di volersi scusare. Giuseppe, però, non ha abbassato il finestrino e non è sceso, dando appuntamento alla donna sotto casa sua, dove lo stavano aspettando i suoi parenti. Proprio lì, però, prima che il fratello gemello e sua madre potessero intervenire, è stato aggredito con l’acido.

VirgilioNotizie | 14-05-2019 12:10

Legnano, aggredito con acido: Carabinieri non risposero a vittima Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,