,,

Legato a un albero e picchiato per un falso profilo Instagram

Aveva usato la foto di uno dei tre aggressori

È stato minacciato con una pistola, portato in un terreno nel Casertano con una corda al collo, legato a un albero con lo scotch e picchiato violentemente. La causa? Avrebbe usato la foto di uno dei tre aggressori come immagine di un profilo finto su Instagram.

Come riporta l’Ansa, un 31enne di Casapesenna è stato massacrato nelle campagne di Villa Literno riportando varie ecchimosi guaribili in 20 giorni. Intanto i tre aggressori sono stati denunciati per sequestro di persona e lesioni personali.

Dopo averlo picchiato con calci, pugni e colpi alla tempia con il calcio della pistola, i tre hanno anche sottratto alla vittima il cellulare e le chiavi dell’auto. Prima di liberarlo, lo hanno minacciato di essere pronti a legarlo con la corda alla macchina e a trascinarlo per il paese nel caso in cui si fosse rivolto ai carabinieri per denunciare l’accaduto.

Ma il 31enne, una volta libero, ha chiesto aiuto e si è fatto accompagnare in ospedale ad Aversa. Il ragazzo, aggredito perché ritenuto responsabile di aver attivato il falso profilo Instagram, avrebbe cercato di spiegare ripetutamente e di dimostrare di non essere il gestore dell’account social finto.

VirgilioNotizie | 14-06-2019 12:02

Instagram Fonte foto: 123 Flickr
,,,,,,,