,,

La vera storia del Black Friday

Cosa c'è da sapere sul "venerdì nero" dedicato allo shopping. Dall'origine del nome ad alcune curiosità sulla festa dei consumi importata dagli Usa

Qual è la vera storia del Black Friday? E perché la giornata dedicata allo shopping si chiama così? Il Black Friday  in inglese significa “venerdì nero” ed è una tradizione importata dagli Stati Uniti che segue il Ringraziamento, la festa che in Usa si celebra ogni quarto giovedì di novembre. E’ il giorno in cui, secondo una tradizione consolidatasi negli anni Sessanta, i negozianti americani hanno cominciato a proporre sconti speciali allo scopo di favorire lo shopping e dare il via alle spese natalizie. Sull’origine del nome di questa usanza, che ormai ha contagiato in pieno anche l’ Italia, ci sono tante ipotesi, più o meno accreditate.

IL PRIMO BLACK FRIDAY

Il primo Black Friday risale al 1924 quando Macy’s, la catena nata nel 1858, organizza a New York una parata il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento per festeggiare l’inizio del periodo natalizio. Da quel momento l’usanza si è ripetuta e diffusa coinvolgendo sempre più attività commerciali. Fino ad arrivare ai primi anni Ottanta quando è letteralmente esplosa.

L’ORIGINE DEL COLORE NERO

Tutto sarebbe legato ai registratori degli incassi che in passato si compilavano a penna: l’inchiostro nero era il segno dei guadagni, mentre quello rosso indicava le perdite. E così il Black Friday sarebbe diventato il giorno in cui chi vende fa il pieno di numeri in nero.  C’è anche un’altra tesi in merito all’origine del termine “black”. Il “nero” sarebbe causato dal traffico lungo le strade e dalla congestione nei negozi dovuta alla presenza di migliaia di cittadini attirati da sconti, validi soltanto quel giorno, che raggiungevano spesso l’80%.  Se ne sarebbe parlato la prima volta nel 1961 a Philadelphia quando nel venerdì dopo il Ringraziamento ci fu un enorme ingorgo di auto. E se negli anni successivi il termine è rimasto locale, verso la fine degli anni Settanta e l’inizio degli Ottanta diventò nazionale.

IL CRAC IN BORSA

Il venerdì nero fino a poco tempo fa era automaticamente associato al famoso crollo di Wall Street nel 1929.  Da simbolo del grande crac dei mercati, oggi il termine Black Friday rappresenta unicamente la festa dei consumi per eccellenza. Anche perché, in realtà, il crollo del ’29 passò alla storia come il Black Tuesday: fu infatti la seduta di giovedì 24 novembre 1929 quella in cui si verificò il grande crash.

IL CYBER MONDAY

Solitamente il Black Friday è seguito dal “Cyber Monday” (lunedì cibernetico), che corrisponde al lunedì successivo al venerdì nero. Il termine “Cyber” indica il fatto che le offerte e le promozioni replicate in questa giornata sono strettamente in ambito tecnologico. Non solo. Negli ultimi anni, per dare ulteriore impulso ai consumi, il Black Friday si è trasformato nella settimana del Black Friday, con sconti e offerte speciali che si trascinano almeno per 7 giorni. Dicono gli analisti che le indicazioni che escono dalle vendite del Black Friday siano previsioni utili per poi capire come sarà l’andamento dei consumi natalizi.

ASKANEWS | 23-11-2018 15:02

BlackFriday
,,,,,,,