,,

La previsione del ministro Toninelli sul nuovo ponte di Genova

La previsione del ministro grillino Toninelli sulla ricostruzione del ponte Morandi a Genova. Scelto il progetto di Renzo Piano

La previsione del ministro Danilo Toninelli sul nuovo ponte di Genova. Il ministro grillino dei Trasporti e delle Infrastrutture ha assicurato oggi che il nuovo ponte, che sarà realizzato su progetto di Renzo Piano, sarà completato entro il 2019 e verrà inaugurato a inizio 2020. Sarà un ponte “solido, funzionale e bello”, ha detto anche il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione di Ponte Morandi, Marco Bucci. dopo aver ufficializzato l’affidamento dei lavori alla cordata italiana composta da Fincantieri, Salini Impregilo e Italferr.

Il nuovo viadotto sul Polcevera sarà a forma di nave

I criteri che hanno portato alla scelta del progetto presentato da Fincantieri, Salini Impregilo e Italferr per la realizzazione del nuovo viadotto sul Polcevera
sono “qualità, manutenzione, estetica, costi, tempi realizzazione e rischi” ha proseguito Bucci. “Ma non abbiamo fatto nessuna gara e quindi abbiamo
scelto senza fare confronti diretti”. Il nuovo viadotto, che verrà realizzato in parte in acciaio e in parte in calcestruzzo, “sarà a forma di nave -ha spiegato il
primo cittadino- che richiama il nostro ambiente. Ci saranno sei corsie, due per ogni senso di marcia, più una di emergenza e – ha concluso Bucci – ci sarà anche un percorso pedonale per consentire l’ispezione e la manutenzione dei pannelli solari”.

Le dichiarazioni di Renzo Piano sul nuovo ponte di Genova

“E’ un grande onore, dopo questo confronto produttivo per tutti, poter dare il mio contribuito alla città di Genova, la mia città d’origine. E’ stata scelta una grande squadra di ingegneri e costruttori, capaci di affrontare questo lavoro con rapidità, competenza e professionalità”. Lo ha dichiarato in una nota l’architetto Renzo Piano, la cui idea progettuale è alla base del nuovo viadotto sul Polcevera. “Il commissario Bucci – ha spiegato l’archistar genovese – mi ha chiesto la disponibilità ad affiancarlo nella realizzazione di quest’opera attraverso un ruolo di supervisore, a garanzia della qualità del progetto. Accetto volentieri. Lo faccio per spirito civico e gratuitamente”. “Sarà un ponte bello – ha sottolineato Piano – bello come è intesa la bellezza a Genova. Un ponte molto genovese, semplice ma non banale. Un ponte di acciaio, sicuro e durevole, perché i ponti – ha concluso l’architetto – non devono crollare”.

 

 

ASKANEWS | 19-12-2018 09:33

2bb85ac3eb9f07873c17ca0fda448b0c.jpg
,,,,,,,