Incinta con grave melanoma oculare, salvi donna e feto

Intervento a Torino dopo che luminare Svizzera aveva rinunciato

Affetta da un raro melanoma oculare e al sesto mese di gravidanza, una giovane donna è stata sottoposta a un delicato intervento che si è concluso con la completa eradicazione della malattia senza ripercussioni sul feto. Il successo grazie alla collaborazione, per la prima volta, tra la Città della Salute e l’Oftalmico di Torino, che ha visto impegnate sul caso numerose specialità. Una conferma dell’eccellenza sanitaria Torinese: visitata in Svizzera, un oncologo oculare di fama internazionale aveva rinunciato a operarla.
L’intervento al Cto di Torino è stato coordinato dal dottor Luciano Arturi, responsabile del servizio di Chirurgia Orbito-palpebrale. Coinvolti il Servizio di gravidanze a rischio del Sant’Anna, la Radiodianostica universitaria delle Molinette, l’Anestesia e la Rianimazione del Cto e, appunto, l’oculistica dell’ospedale Oftalmico.

ANSA | 24-10-2017 10:45