,,

Il maltempo rovina le ciliegie: non hanno sapore e costano troppo

Le ciliegie raccolte questo maggio sono senza sapore e costano anche 20 euro al chilo

Il maltempo di questi giorni ha già cominciato a mietere le prime vittime: sono le ciliegie. La prima raccolta di questo 2019 è senza sapore e davvero scarsa, così tanto da renderle preziose nonostante il gusto: costerebbero circa 20 euro al chilo, ha calcolato Blitzquotidiano, 50% in più rispetto alla scorsa annata.

Un prezzo che però potrebbe ancora scendere, se migliorassero i raccolti. Quelle di maggio infatti sono le varietà precoci di ciliegie, chiamate anche Bigarreau, che corrispondono a circa il 30% del raccolto annuale. È però necessario che smetta di piovere, o rischieranno di rovinarsi anche le varietà che maturano a giugno. Per adesso, secondo il rapporto dell’Ismea, la varietà Ferrovia, tipica della metà di giugno e considerata la regina di questi frutti, al momento non presenta danni; sulla varietà Giorgia a maturazione media, invece, si riscontrano fenomeni di cracking, ovvero di spaccatura del frutto.

“Le piogge intense del periodo hanno amplificato il cracking”, ha spiegato all’ANSA la ricercatrice del Crea, Daniela Giovannini, “essendo cadute sui frutti in fase di maturazione”. Purtroppo è proprio il fenomeno del cracking a rovinare le ciliegie, e in natura non esistono ancora delle varietà resistenti a questo fenomeno.

“Se smettesse di piovere oggi”, continua la ricercatrice, “le varietà che verranno raccolte a partire dai primi di giugno potranno ancora presentare qualche danno difficile da stimare con precisione, mentre quelle dal 10 giugno in avanti, epoca di raccolta media e medio-tardiva, non dovrebbero manifestare il problema”.

VirgilioNotizie | 27-05-2019 18:42

ciliegie
,,,,,,,