,,

Beppe Grillo attacca Salvini: "Lo manderei a calci al Viminale"

Il fondatore e garante del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ne ha per Matteo Salvini e per il Partito Democratico

Beppe Grillo, nel corso di un’intervista concessa nel numero di “7” del “Corriere della Sera” in edicola da domani, venerdì 17 maggio, ne ha per Matteo Salvini e non solo.

A proposito del ministro dell’Interno, Grillo ha dichiarato: “Ritengo le idee di Salvini allo stesso livello dei dialoghi di uno spaghetti western. Lo manderei a calci a fare il suo lavoro al Viminale… Però siamo al Governo, dobbiamo essere più consapevoli”.

Beppe Grillo ha criticato anche il Partito Democratico: “In cambio di una bella concessione per dare la mancetta elettorale da 80 euro a chi già lavorava, il Pd si è impegnato a trasformare l’Italia in un campo profughi. Poi è intervenuto Minniti, perché gli stava sfuggendo di mano il Mediterraneo, nell’indifferenza più assoluta. Adesso noi passiamo per razzisti… E no, questa è una tragica giostra, ma bisogna starci sopra fino in fondo”.

Beppe Grillo ha spiegato, poi, il suo ruolo all’interno del Movimento 5 Stelle: “Il mio ruolo è come quello dei primi stati dell’Apollo: fornisci la spinta, l’energia, poi ti stacchi un po’. C’erano solo due possibilità: continuare a essere il capo del Movimento oppure assumere la posizione del garante”. Sulla possibilità di sfiduciare Di Maio in caso di risultato negativo alle Elezioni Europee 2019, Grillo ha detto: “Quello che conta è non perderci, non la possibilità di perdere”. E, sui vaccini, ha aggiunto: “È ridicolo essere contro i vaccini in sé, ma decidere l’obbligo è una questione politica, non scientifica”.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-05-2019 13:15

Beppe Grillo attacca Salvini: "Lo manderei a calci al Viminale" Fonte foto: Ansa
,,,,,,,