,,

Gamberetti con tracce di cocaina, allarme in Inghilterra

Ricerca del King's College di Londra. Le acque europee sono contaminate da scarichi industriali e reti fognarie.

Tutti i gamberetti analizzati dagli studiosi che li hanno prelevati in quindici corsi d’acqua della contea di Suffolk, in Inghilterra, presentavano tracce di cocaina ma anche di ketamina, pesticidi e medicinali. È TgCom24 a riferire l’esito dello studio pubblicato dal King’s College di Londra, coordinato dal ricercatore Thomas Miller.

Secondo Miller, la causa del fenomeno è da individuarsi nella contaminazione delle falde acquifere da parte degli scarichi delle industrie e delle reti fognarie delle città, dove confluisce, chiaramente, l’urina dei residenti. TGCom precisa ancora che il fenomeno non è isolato, perché l’Agenzia Europea di monitoraggio su droghe e dipendenze segnala che circa 46 milioni di europei vivono nei pressi di acque contaminate da sostanze stupefacenti, laddove la parte maggioritaria è rappresentata dall’ecstasy. La stessa università aveva già pubblicato uno studio sulle anguille del Tamigi, descritte “aggressive e iperattive”, anche in quel caso con tracce di droga individuate nell’acqua.

I media inglesi si chiedono se, a questo punto, i gamberetti possano essere considerati pericolosi per la salute: “I gamberetti avevano una quantità di sostanze tossiche minima all’interno del proprio corpo – spiega il ricercatore dal sito dell’Università – e ritengo che ci sia un minimo impatto sulla salute per l’uomo. Siamo però davanti a un serio rischio per l’ambiente e la fauna locale”.

VirgilioNotizie | 03-05-2019 14:41

gamberetti-in-provetta Fonte foto: ANSA
,,,,,,,