,,

Ferisce dottoressa a Crotone, la salva un ambulante maghrebino

Ferisce gravemente con un cacciavite dottoressa a Crotone, la salva un ambulante maghrebino. Arrestato l'aggressore

La dottoressa Nuccia Calindro è stata aggredita a colpi di caccciavite fuori dall’ospedale di Crotone da una persona incappucciata che l’accusava, secondo testimoni, di avere causato la morte di un parente.

Calindro è stata colpita più volte, in varie parti del corpo, in maniera molto seria. La donna aveva appena terminato il suo turno di lavoro. Provvidenziale è stato l’intervento di un venditore ambulante maghrebino che è riuscito a bloccare l’aggressore. La dottoressa è stata ricoverata in codice rosso, mentre l’aggressore è stato arrestato dalle forze dell’ordine sopravvenute sul posto.

La dottoressa, 56 anni, era uscita a fine turno dall’ospedale, quando l’uomo l’ha aggredita e colpita al collo e al torace. Il venditore ambulante, 40 anni, di origine marocchina ma che da oltre 20 fa il venditore ambulante nella zona ed è conosciuto da tutti, è intervenuto, scongiurando il peggio. Tre agenti, liberi dal servizio, sono poi accorsi e hanno bloccato l’uomo. Fermato, l’aggressore è stato portato in questura in attesa del trasferimento in carcere. L’accusa è tentato omicidio. Secondo alcuni testimoni l’uomo, di Crotone, urlava accusando la donna per la morte di un familiare. Investigatori e inquirenti stanno verificando il movente del tentato omicidio.

ASKANEWS | 04-12-2018 18:29

45232b41f51fc3239baa4cd15dd575a8.jpg

TAG:

,,,,,,,