,,

Fascisti a Predappio: si è dimesso il caporedattore Tgr Emilia

Antonio Farnè lascia dopo le polemiche sul servizio sulle celebrazioni dedicate a Mussolini

Il caporedattore del Tg3 regionale dell’Emilia Romagna, Antonio Farnè, si è dimesso, riporta Repubblica, dopo le polemiche dei giorni scorsi sul discusso servizio sulle celebrazioni di Benito Mussolini a Predappio (Forlì) andato in onda domenica 28 aprile.

Il caso era stato sollevato da Michele Anzaldi del Partito Democratico, segretario della commissione vigilanza RAI, che aveva accusato il servizio di apologia del fascimo. L’associazione dei partigiani (ANPI) aveva definito il servizio “vergognoso e gravemente lesivo del dettato antifascista della Costituzione repubblicana. Sono stati ripresi atti e parole di difesa pubblica del fascismo, di riverenza e di fedeltà ad un criminale, saluti romani: 2 lunghi minuti di oltraggio all’Italia”.

Le reazioni erano state immediate: Alessandro Casarin, direttore della testata giornalistica regionale della RAI, aveva subito preso le distanze dal servizio. Anche il comitato di redazione della Tgr Emilia-Romagna si era dissociato, parlando in una nota di “una assurda presunta par condicio tra neofascismo e antifascismo” e spiegando che la messa in onda dei servizi è stata decisa dal caporedattore. Era intervenuto anche l’amministratore delegato della tv pubblica, Fabrizio Salini, che aveva annunciato l’avvio di una indagine interna. Ora l’addio del caporedattore Farnè, ex presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna.

VirgilioNotizie | 04-05-2019 15:57

predappio-servizio Fonte foto: Ansa
,,,,,,,