,,

La famiglia rom di Casal Bruciato incontra Papa Francesco

La Santa Sede condanna l'odio e la violenza, e afferma che esistono "cittadini di seconda classe"

Papa Francesco ha incontrato la famiglia rom vittima delle manifestazioni a Roma per l’assegnazione di una casa popolare. L’incontro è avvenuto nella sagrestia della Basilica di San Giovanni in Laterano in privato.

Resistere. Questo l’invito che il Papa avrebbe fatto alla famiglia secondo quanto riportato dall’ANSA. La famiglia avrebbe raccontato a Francesco di essere musulmana, mentre il pontefice avrebbe ribadito la disponibilità della Chiesa di fronte a ogni necessità.

L’incontro con le comunità rom e sinti

Durante l’incontro con la Diocesi di Roma nella Basilica di San Giovanni in Laterano, sono stati presenti oltre 500 rappresentanti delle comunità italiane di romanì. Il Papa, riporta l’Agenzia, si sarebbe scagliato contro razzismi e populismi.

“Ci sono in tanti quartieri di Roma guerre tra poveri, discriminazioni, xenofobia, e anche razzismo. Oggi ho incontrato 500 rom e ho sentito cose dolorose. Xenofobia: state attenti, perché il fenomeno culturale mondiale, diciamo almeno europeo, dei populismi cresce seminando paura”.

Dure le parole contro gli xenofobi, cittadini di seconda classe. Sono partite ieri le prime denunce ai manifestanti di Casal Burciato.

“È vero, ci sono cittadini di seconda classe, ma i veri cittadini di seconda classe sono quelli che scartano la gente. Perché non sanno abbracciare, sempre con gli aggettivi in bocca, e scartano, vivono scartando, con la scopa in mano buttano fuori gli altri. Invece la vera strada è quella della fratellanza con la porta aperta. E tutti dobbiamo collaborare”.

Papa Francesco avrebbe poi fatto un riferimento alle mafie, invitando le comunità rom e sinti a non vivere di vendetta e omertà.

“Il rancore ammala tutto, ammala la famiglia. Ti porta alla vendetta, ma la vendetta io credo che non l’avete inventata voi. In Italia ci sono organizzazioni che sono maestre di vendetta, voi mi capite bene. Un gruppo di gente che è capace di creare la vendetta, di vivere l’omertà: questo è un gruppo di gente delinquente, non gente che vuole lavorare”.

A fine dell’intervento, il pontefice ha poi parlato dell’importante ruolo delle donne e delle mamme all’interno della società.

VirgilioNotizie | 10-05-2019 07:30

papa-francesco-incontro-rom-san-giovanni Fonte foto: ANSA
,,,,,,,