,,

Le cifre di evasione e lavoro nero. Interviene Luigi Di Maio

Il ministro dell'Interno ha commentato i numeri, evocando il carcere per i grandi evasori

Tra l’inizio del 2018 e la fine di maggio del 2019, la Guardi di Finanza ha scoperto 13.285 soggetti sconosciuti al Fisco che non hanno mai pagato le tasse e che hanno evaso complessivamente 3,4 miliardi di euro di IVA. Il dato è leggermente superiore a quello del periodo precedente, con 12.824 evasori fiscali. Ad aumentare anche i lavoratori in nero o irregolari, passati da 30.818 a ben 42.048, con 8.032 datori di lavoro denunciati.

Le cifre, segnalate dalla Guardia di Finanza alla Magistratura contabile e riportate da ANSA, evidenziano che i comportamenti illeciti da parte di 8mila statali avrebbero prodotto un danno all’erario per oltre 6 miliardi di euro, con sequestri per 107 milioni. Le fiamme hanno stimato frodi al bilancio nazionale e comunitario per un valore complessivo di 1,7 miliardi.

Luigi Di Maio: la soluzione è il carcere

Su Facebook il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha scritto una lunga dichiarazione per commentare gli sconcertanti numeri: «In Italia c’è un problema serio che molti fanno finta di non vedere: i grandi evasori! Un governo che si definisce del cambiamento non può far finta di non vedere queste cose e deve intervenire per tutelare gli italiani onesti».

«Il problema è che finora lo Stato se l’è sempre presa con i più deboli, con chi non riesce ad arrivare alla fine del mese. Ma è troppo facile fare la voce grossa con chi non riesce nemmeno a sfamare i propri figli, bisogna prendersela con chi evade regolarmente, con chi lo fa quasi per mestiere e si arricchisce giorno dopo giorno alle spalle di migliaia di famiglie che, giustamente, lamentano scarsi servizi nel Paese».

«Il MoVimento 5 Stelle i grandi evasori ha iniziato a combatterli, dando maggiori capacità operative alla Guardia di Finanza. Abbiamo intensificato gli sforzi e io credo una cosa, molto semplice: se sei un grande evasore che se la spassa danneggiando le persone perbene, ovvero chi ogni mattina si alza rientrando la sera alla fine di una lunghissima giornata di lavoro, ebbene se sei uno che invece di rispettare come tutti le regole pensi solo a truffare lo Stato, ti devi fare il carcere. Punto. Non ci sono altre soluzioni: il carcere! Questa è la strada da intraprendere e questa è la strada che prenderemo!».

VirgilioNotizie | 21-06-2019 08:17

luigi-di-maio-evasione-fiscale-lavoro-nero Fonte foto: ANSA
,,,,,,,