,,

Europee 2019, Salvini: "Lealtà al governo mai in discussione"

Il leader della Lega Matteo Salvini ha commentato in conferenza stampa i risultati delle Elezioni Europee 2019

Il leader della Lega, nonché ministro dell’Interno e vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini è tornato a parlare dopo il boom della Lega alle Elezioni Europee 2019.

Queste le sue prime parole in conferenza stampa: “L’emozione è grande, la soddisfazione è grande, la responsabilità è grande. Ho ricevuto tante telefonate. Mi dicono: “Adesso tocca a voi”. Ci siamo”.

Sul tema dell’immigrazione, Salvini ha dichiarato: “A Riace e Lampedusa la Lega è primo partito. Evidentemente la richiesta di una migrazione regolare, qualificata, positiva è volontà degli italiani, non solo un capriccio di Salvini”. Poi, ha aggiunto: “È la prima battaglia in Europa che andremo a condurre e vincere”.

A proposito del futuro del governo, il leader della Lega ha chiarito: “Non mi interessa il riequilibrio dei poteri interni”. Poi, ha specificato di avere “il mandato” per lavorare in Europa per migliorare la situazione dei lavoratori italiani. E ancora: “Ho sentito il presidente del Consiglio. Ribadisco che la lealtà della Lega al contratto e al governo non è mai stata in discussione”. Su Lega e Movimento 5 Stelle, il vicepremier ha tenuto a precisare che sono “due partiti che ormai da un anno, contro molti se non tutti, superano il 50%. Questo è un unicum a livello continentale e vedremo di usarlo bene”. E ancora: “La golden share non ce l’ha in mano nessuno. Rappresentiamo più del 50% degli italiani”.

Il vicepresidente del Consiglio ha poi messo la riduzione della tasse tra le sue priorità dopo le europee, affermando che “il tema delle regole e di vincoli fiscali, una riduzione della pressione fiscale è un dovere, è prevista nel contratto di governo” e aggiungendo che lavora per una manovra che abbia “uno choc fiscale positivo”. Questo il suo messaggio al M5S: “Non chiediamo uno sforzo particolare agli amici dei 5 Stelle, visto che è nel contratto. Vogliamo rimettere in ordine le priorità e la priorità è il diritto degli italiani pagare meno tasse”.

Salvini ha dedicato poi un passaggio della sua conferenza stampa al ministro dell’Economia Giovanni Tria: “Ha ragione a essere prudente ma i prossimi mesi saranno i mesi di coraggio e crescita. Io sono pronto”. Il segretario della Lega ha annunciato in conferenza stampa che oggi pomeriggio sentirà Luigi Di Maio “sul fisco prima di tutto e sulla manovra economica da scrivere con le categorie produttive”.

Tra le varie dichiarazioni rese in sala stampa, Salvini si è soffermato su un ringraziamento in particolare: “Ringrazio il buon Dio per la salute, non per il risultato elettorale”.

Sui prossimi temi caldi del governo, il leader della Lega ha aggiunto in sala stampa: “Si va avanti, questo gli italiani ci chiedono, abbiamo già il cronoprogramma”. Poi, Salvini ha citato “l’autonomia, che ha un testo base pronto e che è un tema che unisce” e le “grandi opere“. A quest’ultimo proposito, ha detto: “Questo voto italiano e francese permetterà all’Europa di investire ancora più soldi sui grandi opere, come la Tav e altre infrastrutture stradali, portuali e aeroportuali. Questo è un mandato chiaro: andate e fate”.

Nel corso della conferenza stampa post trionfo alle Elezioni Europee 2019, Salvini ha anche detto che il successo elettorale della Lega è “la dimostrazione che gli italiani sono un popolo di gente per bene, innocente fino a prova contraria” e che i “processi sulla pubblica piazza non appassionano”.

Questo il pensiero del vicepremier sulla situazione in Europa: “Conto che la Lega proverà a mettere in piedi un gruppo che avrà fra i 100 e i 150 parlamentari e avanzerà una proposta di governo. Proviamo a salvare l’Europa portandola alle sue radici”. Salvini ha inoltre dichiarato: “Non abbiamo pensato a nomi di commissari europei: un passo alla volta”. E ha aggiunto: “Io conto di fare il ministro dell’Interno ancora a lungo e non ho altre mire”, spiegando poi che sulle alleanze bisogna vedere “se il Ppe si ostinerà a guardare a sinistra o meno”.

A proposito del panorama italiano, invece, Salvini ha dichiarato: “In tutte le Regioni d’Italia c’è almeno un Comune dove la Lega è primo partito con 40% o più dei voti. Sono percentuali che voglio portare anche nella mia Milano. Nella mia città noi abbiamo guadagnato dieci punti percentuali in un anno. Qualunque pescatore sa che pazienza, costanza e perseveranza sono la prima dote per arrivare a buon fine”.

Elezioni Europee 2019, il tweet di Salvini

Prima di parlare in conferenza stampa, Matteo Salvini aveva twittato: “Al lavoro. Per l’Italia e per gli italiani. GRAZIE. Di Cuore”.

VirgilioNotizie | 27-05-2019 10:52

Europee 2019, tutte le reazioni Fonte foto: Ansa
Europee 2019, tutte le reazioni
,,,,,,,