,,

Il viceministro Edoardo Rixi condannato. Parla Matteo Salvini

Il viceministro avrebbe già consegnato le dimissioni al vicepremier. Con lui altri 21 imputati, consiglieri regionali fuori mandato e in carica

Il Tribunale di Genova ha condannato a 3 anni e 5 mesi il viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi, con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e la confisca di 56.807,35 euro. La decisione arriva a termine del processo rinominato dai media “Spese pazze”, per utilizzo illecito di denaro pubblico tra il 2010 e il 2012. Il viceministro leghista avrebbe già consegnato le proprie dimissioni a Matteo Salvini.

Per la Procura, riporta ANSA, avrebbe anche approvato rendiconti delle spese senza prima verificare che fossero attinenti al ruolo di consigliere. Contestati anche rimborsi di viaggi sostenuti dai collaboratori, ma a nome dei consiglieri, per un totale di 30mila euro. Tra gli scontrini, anche acquisti di ostriche e Gratta & Vinci.

Le dichiarazioni sulla condanna di Edoardo Rixi

In una nota diffusa da ANSA, lo stesso Edoardo Rixi si sarebbe espresso sulla condanna, dichiarandosi innocente.

“Sono tranquillo. Ho sempre agito per il bene degli italiani. Conto sull’assoluzione perché non ho mai commesso alcun reato”.

Dal Viminale sarebbero invece arrivate le dichiarazioni di Matteo Salvini, che lo avrebbe nominato Responsabile nazionale dei trasporti e delle infrastrutture della Lega.

“Ringrazio Edoardo Rixi per l’incredibile lavoro svolto fino ad ora. Da tempo ho nelle mani le sue dimissioni, che accetto unicamente per tutelare lui e l’attività del governo da attacchi e polemiche senza senso. Oggi stesso lo nomino Responsabile nazionale dei trasporti e delle infrastrutture della Lega, riconoscendogli capacità e onesta assolute”.

Anche il premier Giuseppe Conte avrebbe confermato in una nota l’avvenuta comunicazione delle dimissioni da parte di Edoardo Rixi.

“Il sottosegretario Edoardo Rixi mi ha comunicato la sua determinazione a rassegnare le proprie dimissioni dall’incarico di governo, a seguito del pronunciamento nei suoi confronti da parte del Tribunale di Genova. Desidero ringraziarlo per la sensibilità istituzionale manifestata e per il proficuo contributo fin qui fornito alle attività di governo. Desidero inoltre esprimere a lui e alla sua famiglia la mia personale vicinanza, con l’auspicio che le sue ragioni possano prevalere nei successivi gradi di giudizio”.

Il Ministro dell’Interno si sarebbe poi detto sorpreso per le accuse e le condanne ai parlamentari.

“Io rispetto le sentenze e conto su una assoluzione a fine processo, ma trovo incredibile che ci siano spacciatori a piede libero, e sindaci, amministratori e parlamentari accusati o condannati senza uno straccio di prova”.

L‘avvocato di Rixi, Maurizio Barabino, a margine della lettura della sentenza per le “Spese pazze” avrebbe ribadito, secondo l’Agenzia, l’innocenza del proprio assistito.

“Ricorreremo in appello (dopo) aver letto le motivazioni della sentenza, perché siamo convinti che sia innocente”.

Su Twitter si è invece espresso Nicola Morra, del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione parlamentare Antimafia.

“Rixi da condannato non può rimanere al Governo”.

Il processo “Spese Pazze”

Rixi, all’epoca dei fatti capogruppo regionale della Lega, era accusato di peculato e falso. La difesa aveva richiesto l’assoluzione o, in alternativa, la condanna per indebita percezione di erogazioni pubbliche, reato prescritto. Il pm Francesco Pinto, secondo ANSA, avrebbe precedentemente chiesto per lui una condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Insieme a Edoardo Rixi, altri 21 imputati, tra consiglieri regionali fuori mandato e ancora in carica. Nella giornata di ieri alcuni esponenti della Lega si erano detti positivi sull’innocenza del viceministro. Dal Movimento 5 Stelle erano arrivate già dalle prime ore le richieste di dimissioni, con polemiche che avevano ricordato il caso Armando Siri.

VirgilioNotizie | 30-05-2019 13:20

edoardo-rixi-condannato-viceministro-lega Fonte foto: ANSA
,,,,,,,