,,

Coda della campagna elettorale: Salvini - Di Maio, ultimi veleni

Battute al vetriolo tra i leader ma Giorgetti esclude rimpasti. Berlusconi punta ad un governo di centro destra, Zingaretti guarda all'Olanda

Ultimi fuochi della campagna elettorale delle Europee e sfida a distanza tra i leader dei partiti di governo.

Di Maio: “Restiamo maggioranza”

«Non ho mai capito perché le elezioni europee dovrebbero cambiare il Parlamento italiano. M5S ha il 36% del Parlamento italiano, ha la maggioranza assoluta in Consiglio dei ministri e così rimarrà», dice, oggi, Luigi Di Maio, che rilancia sui temi programmatici cari al MoVimento: «Non ho intenzione di parlare di poltrone da lunedì – sono le sue dichiarazioni riportate da Repubblica – ma di chiedere abbassamento delle tasse per le imprese e per le famiglie, salario minimo orario da realizzare, il decreto Famiglia, la legge sul conflitto di interessi».

Salvini: “Cambiamo la storia”

Anche il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, uomo forte della Lega, assicura che il Carroccio non chiederà rimpasti, ma rilancia: «Puntiamo ad avere più voti dell’anno scorso». Sull’esito delle elezioni di domenica, è netto il segretario Matteo Salvini: «Fra due giorni la Lega sarà il primo partito italiano e cambierà la storia dell’Europa. Che bello!». Da Galliate, nel Novarese, Salvini rilancia ancora con le parole citate dall’Ansa: «Agli insulti delle opposizioni ci sono abituato: quello che è strano è essere insultati dagli alleati di governo. Ma fa niente: da lunedì conto che tutti torneranno più rispettosi». A Verbania, però, come riporta Repubblica, attacca sulle infrastrutture: «Ho sentito il governatore del Veneto, Zaia, è molto arrabbiato» perché non si procede alla costruzione della Pedemontana Veneta: «Io sono stufo di quelli che dicono solo no – ha aggiunto Salvini – io vi chiedo un voto per il Sì, un Sì anche per l’autonomia».

Berlusconi punta a un nuovo governo

Allora, Silvio Berlusconi sembra puntare ancora sulla definitiva spaccatura tra Lega e M5S. Sull’ipotesi di ritorno al voto, il leader di Forza Italia precisa che «La scelta spetta al Capo dello Stato». E aggiunge: «Ritengo che ci siano le condizioni per un governo di centrodestra già in questa legislatura; ma laddove questa strada fosse impraticabile, Forza Italia è pronta ad andare a nuove elezioni e a vincerle con una squadra di centrodestra unita e forte».

Zingaretti guarda all’Olanda

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, dà appuntamento per la chiusura della campagna elettorale a Milano e intanto twitta commentando gli exit poll dell’Olanda, che danno vincenti i laburisti: «Grande Timmermans! Belle notizie dalla tua Olanda, con i laburisti in testa e zero seggi per i sovranisti alleati di Salvini che vogliono distruggere l’Europa e affondare l’Italia».

VirgilioNotizie | 24-05-2019 17:10

di-maio-salvini Fonte foto: Ansa
,,,,,,,