,,

Ciampino, candidata sindaco Ballico minacciata con foto osé

La candidata sindaco a Ciampino ha ricevuto minacce con fotomontaggi falsi di foto osé, ma non retrocede

Daniela Ballico, candidata sindaco a Ciampino per il centrodestra, ha ricevuto minacce per due settimane che consisterebbero nella pubblicazione di foto osé della candidata. Secondo quanto riporta Il Messaggero, la cartella delle minacce conterrebbe anche la trascrizione di alcune conversazioni tra Fabrizio Matturro di Forza Italia e altri personaggi politici.

Minacce fondate su fotomontaggi falsi

A Ballico è stato rubato il computer a fine aprile, e sulla vicenda ha dichiarato:

“Dieci giorni dopo il furto sono iniziate a circolare strani voci su una presunta bomba a orologeria che sarebbe esplosa. Questo non è un attacco politico perché vogliono che mi ritiro dalla campagna elettorale e non è gossip. È un atto intimidatorio normalmente utilizzato dalla mafia e dalla criminalità organizzata per convincere chi non accetta di piegarsi alle loro regole”.

Ma si tratterebbe, a detta della candidata, di fotomontaggi falsi e non di autentiche foto di nudi. Daniela Ballico ha affermato di essere stata pronta ad affrontare i suoi avversari, ma non si aspettava di ricevere questo colpo basso a distanza di due settimane dal voto; un attacco che definisce “calunnie e ricatti di stampo mafioso”.

Ballico, dal furto del pc alle minacce con le foto osé

La candidata sindaco ricostruisce la vicenda iniziata il 25 aprile, quando Matturro si accorge di non avere più con sé il cellulare; dopo qualche giorno, a lei viene invece rubato il computer con dentro le foto di famiglia, documenti e buste paga. E prosegue, secondo quanto riporta Il Messaggero:

“Dieci giorni dopo questi due fatti cominciano a girare strane voci a Ciampino da parte di candidati e non, circa delle rivelazioni bomba che mi avrebbero costretto al ritiro. Successivamente sento esponenti della Lega e di Fratelli d’Italia che mi dicono che sono stati contattati da qualcuno che gli ha detto dell’esistenza di questo plico e che sarebbe stato meglio convincermi a ritirare la candidatura. Domenica scorsa il plico lo hanno fatto trovare anche sotto la saracinesca del comitato in via Trieste 52, recapitato in contemporanea anche a casa di altre persone. Beh sappiate che io non mi farò mai ricattare né oggi da candidato né domani da Sindaco”.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-05-2019 13:17

daniela-ballico Fonte foto: Facebook
,,,,,,,