,,

Caso Palamara, la richiesta del pg della Cassazione Fuzio

La sezione disciplinare del CSM si pronuncerà sulla richiesta del pg della Cassazione in merito al caso Palamara il 2 luglio

Il procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio ha chiesto la sospensione facoltativa dalle funzioni e dallo stipendio di Luca Palamara, l’ex presidente della ANM indagato a Perugia.

La sezione disciplinare del CSM si pronuncerà sulla richiesta il 2 luglio prossimo. Il provvedimento è stato chiesto il 12 giugno scorso ed è di natura cautelare, cioè destinato a intervenire prima che si celebri il processo disciplinare.

Lo scorso 7 giugno, Luca Palamara aveva diffuso una nota: “Voglio dimostrare che non sono e non sarò mai un corrotto e che non sono mai stato eterodiretto da nessuno nelle mie scelte. Chiederò che il mio nome non venga strumentalizzato per qualsiasi vicenda. Non sono mai stato collaterale a nessun partito politico e mai ho svolto incarichi fuori ruolo di diretta dipendenza politica”. Palamara ha poi aggiunto di non aver “mai messo in discussione il rispetto per la carica istituzionale del vice presidente del Csm e, più in generale, delle prerogative dei singoli consiglieri”. E ancora: “Non ho mai piegato la mia funzione a fantomatici interessi del gruppo Amara, della cui attività sono totalmente all’oscuro avendo avuto rapporti di amicizia e frequentazione esclusivamente con Fabrizio Centofanti, amicizia che per altro ha anche con importanti figure di vertice della magistratura ordinaria e amministrativa”.

VirgilioNotizie | 18-06-2019 18:21

f0bc6443ef54d20af7867da708807040.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,