,,

Caso Palamara, terremoto al Csm: spunta anche Lotito

Nuovi sviluppi sul caso Palamara e sulla bufera che ha investito il Consiglio Superiore della Magistratura

Si arricchisce di nuovi elementi la bufera che ha colpito il Consiglio Superiore della Magistratura in seguito all’inchiesta di Perugia a carico dell’ex presidente dell’Anm Luca Palamara accusato di corruzione.

Come riporta “TgCom24”, a svelare i retroscena dei presunti tentativi di Palamara per far nominare un procuratore di Roma gradito al posto di Pignatone sarebbero gli atti processuali trasmessi dai magistrati di Perugia al Csm e al ministero della Giustizia.

Dalle carte emergerebbero le riunioni per spartirsi i voti per scegliere il nuovo procuratore di Roma, che si sarebbero svolte a tarda sera in un albergo romano: oltre a Palamara e ai deputati del Pd Cosimo Ferri e Luca Lotti, stando a quanto riferito da “TgCom24”, sarebbero stati presenti i consiglieri del Csm Luigi Spina, Corrado Cartoni, Antonio Lepre, Gianluca Morlini e Paolo Criscuoli. A questi incontri, inoltre, avrebbe preso parte anche il presidente della Lazio Claudio Lotito, che avrebbe omaggiato Palamara di biglietti da distribuire agli amici.

Sempre dalle carte processuali a cui fa riferimento “TgCom24”, sarebbe emerso poi che nel telefono cellulare del magistrato Luca Palamara sarebbe stata inserito dalla Gico della Guardia di Finanza un “trojan” per carpire le conversazioni, che avrebbe registrato oltre due ore di conta dei voti per la sistemazione nei posti chiave di magistrati “di fiducia”.

VirgilioNotizie | 05-06-2019 09:21

Caso Palamara, terremoto al Csm: spunta anche Lotito Fonte foto: Ansa
,,,,,,,