Borsa: Milano giù con Fincantieri, Tim

Spread in area 300 punti, pesano Fed e trimestrali

(ANSA) – MILANO, 9 NOV – Piazza Affari chiude la settimana in calo in scia all’andamento cedente del resto delle Borse europee con l’orientamento della Fed di stringere ancora sui tassi. Il Ftse Mib lascia sul terreno lo 0,88% (19.258 punti) con lo spread che resta in area 300 punti base.

Cade dopo i conti Fincantieri (-15,69%) così come Leonardo (-8,79%) e Tim (-8,79%) con i primi nove mesi in rosso per 800 milioni di euro, a causa della svalutazione per 2 miliardi di euro dell’avviamento. Nuovo tonfo per Carige (-9,76% a 0,0037 euro) nell’ultima seduta prima del Cda, chiamato lunedì ad approvare la trimestrale e a decidere sul subordinato necessario a rafforzare il total capital ratio. Di contro salgono Ferragamo (+2,06%), A2a (+1,63%), Atlantia (+1,34%) che ha accantonato 350 milioni di euro quale stima preliminare degli oneri direttamente collegati al crollo del ponte di Genova. Continua poi a salire Snam (+1,02%) sull’effetto del piano al 2022.

ANSA | 09-11-2018 18:49