,,

Blue Whale Challenge: al via il primo processo a Milano

Sotto accusa una tutor di 23 anni e il suo complice di origine russe

È iniziato stamane il processo nato dalla testimonianza chiave del padre della ragazzina palermitana vittima della Blue Whale Challenge. Il gioco adolescenziale, diventato virale sul web, avrebbe spinto molti giovani al suicidio.

Nella prima udienza di stamane, si legge su ANSA, il giudice monocratico ha ammesso le prove testimoniali e documentali di PM e difensore, tra cui l’interrogatorio della presunta aguzzina. Rinviato invece al 18 settembre l’esame del padre della ragazzina, che allo stato attuale non dovrebbe essere convocata direttamente in Tribunale.

La donna sotto accusa

Sotto processo una 23enne che dovrà rispondere, per ANSA, di atti persecutori e violenza privata aggravata. Secondo l’accusa, la “tutor” – come vengono chiamati i torturatori nel gergo della Blue Whale – avrebbe costretto una alunna di scuola media, oggi 14enne, a infliggersi tagli sul corpo e inviare a lei e al complice 16enne, di origini russe, le foto.

Primo caso a Milano

Il processo per la Blue Whale Challenge sarebbe, per ANSA, il primo e unico caso accertato a Milano, nonostante le numerose testimonianze mediatiche della sfida, che prevederebbe 50 prove di coraggio, per terminare in tragedia.

 

VirgilioNotizie | 16-04-2019 15:57

bluwhale Fonte foto: 123rf
,,,,,,,