,,

Bimbo morto a Mirabilandia: sarebbe rimasto solo per 8 minuti

Oltra alla mamma del bambino annegato sono indagati i responsabili del salvataggio e della sicurezza del parco

Sarebbe rimasto solo per otto minuti il bambino annegato mercoledì pomeriggio a Mirabilandia. Un lasso di tempo che gli sarebbe stato fatale. Lo riporta il Corriere della Sera. Edoardo Bassani, il piccolo di 4 anni, si trovava in compagnia della madre, ma rimasto solo per alcuni minuti, avrebbe raggiunto un’area di una piscina profonda 110 centimetri. Intanto sale a circa dieci il numero delle persone indagate per omicidio colposo in cooperazione nell’ambito dell’inchiesta, condotta dai carabinieri e coordinata dal Procuratore capo di Ravenna Alessandro Mancini.

In un primo momento l’unica indagata sembrava essere la madre, ma nel registro degli indagati sono successivamente state iscritte circa una decina di persone tra cui uno dei bagnini di salvataggio e il responsabile della sicurezza. L’autopsia sul corpo del piccolo verrà eseguita domani alle 10, all’obitorio dell’Ospedale del capoluogo romagnolo.

Dalla ricostruzione dei fatti Edoardo rimasto solo per alcuni minuti, forse perché attratto dalla presenza di altri bambini, avrebbe raggiunto un punto della piscina “Laguna del Sol” in cui stava giocando, profondo più di un metro. Il corpo esanime del bimbo, con il volto riverso nell’acqua, sarebbe stato notato, in un primo momento, da alcuni bimbi presenti che avrebbero allertato uno dei bagnini. Il ragazzo in pochi secondi sarebbe riuscito a riportare Edoardo a riva prima dell’arrivo del medico di stanza a Mirabilandia e dell’eliambulanza. La scena sarebbe stata ripresa in un video, di circa 8 minuti, già visionato dalla Polizia Giudiziaria e che nei prossimi giorni sarà passato attentamente al vaglio dalla Procura. La piscina è accessibile ai bambini dai 3 anni in su, ma fino ai sei anni è obbligatoria la presenza di un adulto al seguito.

Alla riunione, oltre ai Pm titolari dell’inchiesta, Alessandro Mancini e Daniele Barberini, hanno partecipato carabinieri e ispettori della Medicina del Lavoro dell’Ausl. Si stanno individuando le aree dell’eventuale responsabilità penale: oltre a chi aveva il compito di vigilare sul bimbo, e cioè la madre, anche il servizio di salvataggio del parco e la sua organizzazione interna.

La madre è stata avvisata, in ragione dell’interruzione dell’interrogatorio a suo carico. Nessuno degli altri è stato invece sentito: per questi, l’avviso di garanzia appare imminente in ragione dell’autopsia sul bimbo. Al momento la Procura di Ravenna non ha rilevato violazioni in materia di sicurezza: per questo motivo non si sono poste esigenze di sottoporre a sequestro beni o cose del parco.

VirgilioNotizie | 21-06-2019 13:54

Bimbo morto a Mirabilandia: aperto fascicolo per omicidio colposo Fonte foto: Ansa
,,,,,,,