,

Bari, neonato morto dopo parto in casa: indaga la Procura

Una donna barese ha partorito in casa ma all'arrivo dei medici il neonato era già morto

Una donna barese di 43 anni ha partorito in casa ma, all’arrivo del personale del 118, il bambino era ormai già morto.

A riportare la notizia è l”Ansa’. Sul caso sta indagando la polizia, coordinata dalla Procura, per accertare se si tratti di un parto prematuro, di una tragedia o di un infanticidio.

Stando a quanto riferito dall”Ansa’, la donna, con problemi di schizofrenia, viveva in un appartamento con una coppia incaricata delle sue cure. Sarebbe stata proprio la coppia convivente a chiamare il 118, riferendo che lei era chiusa in bagno e urlava. Quando i soccorsi sono arrivati e sono riusciti a entrare in bagno, il neonato era morto.

La donna è stata ricoverata nel Policlinico di Bari. La Polizia ha già sentito alcune persone informate sui fatti e, secondo quanto riportato dall”Ansa’, sembra che il compagno della 43enne non sapesse della gravidanza. Nell’attesa dell’autopsia disposta dalla Procura, un medico legale ha avviato la prima ispezione sul corpo del neonato.

 

VIRGILIO NOTIZIE | 20-04-2019 09:20

,,,,,,,