,,

Bambina su sedie a rotelle: "Noi esistiamo, fatevene una ragione"

L'accorato appello di Elena, bambina di Nola sulla sedia a rotelle, che chiede "più civiltà, più educazione, più rispetto".

Risvegliare le coscienze e promuovere la civiltà in ogni modo possibile: questo è l’obiettivo di Elena, giovanissima bambina di Nola (in provincia di Napoli), che ha deciso di girare un video in cui si mostra sulla sua sedia a rotelle, denunciando la frequente impossibilità di utilizzare i marciapiedi a causa dello stato degli stessi.

“Buongiorno a tutti, oggi vorrei fare un appello per me e per le persone che come me non hanno l’utilizzo delle gambe, ma utilizzano una sedia a rotelle. – esordisce Elena, di appena 9 anni – Partiamo dal presupposto che dovete avere più civiltà, più educazione, più rispetto. Qui si manca di rispetto ogni giorno. Siete talmente concentrati su di voi che a noi non ci pensate. Pensate che noi non esistiamo, ma fatevene una ragione. Noi esistiamo“.

“Lotterò ogni giorno per dire no ai marciapiedi pieni di ogni cosa” continua Elena, che denuncia anche l’assenza degli scivoli che aiuterebbero i disabili a salire e scendere dai marciapiedi stessi e l’abitudine diffusa a parcheggiare proprio sui passaggi pedonali.

“Vi chiedo di usare un po’ di più il cervello – conclude Elena – perché la città non è solo vostra, è anche nostra. Siamo anche noi cittadini“. Il video è diventato subito virale arrivando nelle mani del sindaco Gaetano Minieri, che ha chiesto di poter incontrare Elena per raccogliere personalmente le sue istanze.

VirgilioNotizie | 20-06-2019 13:34

Appello di una bimba di 9 anni Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,