,,

Attraversa l'Antartide da solo e senza aiuti in 54 giorni

Il 33enne americano Colin O'Brady, nativo di Portland, nell'Oregon, ha completato l'attraversamento in solitaria del continente antartico

Il 33enne americano Colin O’Brady, nativo di Portland, nell’Oregon, ha completato il 26 dicembre l’attraversamento in solitaria del continente antartico.
O’Brady ha percorso 1.600 chilometri in 54 giorni con gli sci da fondo, trainando una pulka, una slitta usata per trasportare provviste e attrezzature. Lo statunitense ha raccontato la sua impresa su un sito web e su Instagram. “Ho raggiunto il mio obiettivo: diventare la prima persona nella storia ad attraversare il continente antartico da costa a costa da solo, senza sostegno e senza aiuto” ha scritto in un post, dopo l’ultima tappa, completata in 32 ore.

O’Brady come Roald Amundsen ai tempi della corsa per il Polo Sud

O’Brady e un capitano dell’esercito del Regno Unito, Louis Rudd, 49 anni, erano partiti il 3 novembre per tentare l’impresa dal campo di Union Glacier, seguendo percorsi diversi. Passato dal Polo Sud il 12 dicembre, O’Brady ha terminato il suo viaggio sulla barriera di Ross. Rudd è in ritardo di circa un giorno e mezzo. Nel 2016, l’esploratore britannico Henry Worsley morì nel tentativo di compiere l’impresa riuscita a O’Brady.

L’impresa di Borge Ousland

Il primo ad attraversare l’Antartide da solo era stato invece il norvegese Borge Ousland, nel 1996-1997, aiutato però da un parafoil, una sorta di parapendio. Il New York Times ha descritto l’impresa di O’Brady come “una delle più straordinarie nella storia polare”, insieme alla “corsa per il Polo Sud” che oppose il norvegese Roald Amundsen al britannico Robert Falcon nel 1911.

ASKANEWS | 27-12-2018 14:08

O'Brady
,,,,,,,