,,

Niente dimissioni per Siri, Conte chiede tempo

Il premier Conte dopo il faccia a faccia con il sottosegretario indagato: "La decisione alla fine di un percorso".

Non arriveranno certamente oggi le dimissioni del sottosegretario ai Trasporti Armando Siri, che, nella serata di ieri, 29 aprile, aveva avuto l’atteso confronto faccia a faccia con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Repubblica riporta le parole di Conte, pronunciate in conferenza stampa in Tunisia, dove ha incontrato il suo omologo Youssef Chahed:

“Io ho annunciato con trasparenza i principi del mio percorso – dice Conte -. Vi chiedo di pazientare il termine del percorso. Si assumerà una decisione e verrà comunicata a tutti. Sono disponibile a una conferenza stampa quando la decisione verrà adottata”. Ci vorrà ancora tempo, insomma, fatto salvo, come il quotidiano romano torna a sottolineare, che il MoVimento 5 Stelle vorrebbe le dimissioni del sottosegretario leghista, indagato nell’inchiesta sugli appalti nell’eolico, mentre Salvini lo vuole al suo posto.

L’Ansa riporta l’immediato commento di Di Maio: “Io pazientare? Mi fido del premier Conte”, dice il vicepremier, leader del MoVimento 5 Stelle.

Nel frattempo, in serata, è iniziata a Palazzo Chigi la riunione del consiglio dei ministri. Sono presenti il premier Giuseppe Conte, i viceministri Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il ministro dell’Economia, Giovanni Tria. L’ordine del giorno è “varie ed eventuali”, ma potrebbe essere esaminata la questione della ratifica delle nomine del direttorio della Banca d’Italia.

VirgilioNotizie | 30-04-2019 18:31

conte-e-siri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,