,,

Arce, delitto di Serena Mollicone: chiesto il processo per cinque

In base alla ricostruzione della Procura, sono accusati di omicidio l'ex comandante della stazione carabinieri con il figlio e la moglie.

A 18 anni dal delitto di Serena Mollicone, studentessa di Arce, in provincia di Frosinone, hanno ricevuto l’avviso di chiusura dell’indagine cinque persone: Franco Mottola, ex comandante della stazione dei carabinieri del paese, la moglie Annamaria e il figlio Marco, il sottufficiale dell’Arma Vincenzo Quatrale, e il carabiniere Francesco Suprano. Come spiega Ansa, i primi tre sono accusati di omicidio aggravato e occultamento di cadavere, Quatrale è indagato per concorso in omicidio, Suprano per favoreggiamento. Sarà il gup a decidere se inviare i cinque a processo.

Serena Mollicone in caserma: cosa sarebbe successo

L’indagine della Procura di Cassino, ricostruisce ancora l’Agenzia, è basata su un’informativa dei carabinieri del comando provinciale di Frosinone, a sua volta redatta sugli accertamenti del Ris, acquisita dai magistrati nello scorso febbraio: a colpirla, secondo questa ricostruzione, forse dopo un litigio, sarebbe stato Marco Mottola, con il delitto avvenuto negli alloggi della caserma dei carabinieri di Arce. Il danneggiamento sulla porta dell’alloggio sarebbe compatibile con la ferita mortale sul cranio di Serena. Una ipotesi investigativa, adesso, è che la ragazza potrebbe essere morta dopo essere stata spinta contro la porta, il primo giugno del 2001. Il corpo, poi, sarebbe stato spostato nel boschetto dell’Anitrella dove sarebbe stato ritrovato il giorno 3, con mani e piedi legati dal nastro adesivo e una busta di plastica in testa.

Le indagini del delitto di Arce

Il nuovo processo, se ci sarà, rappresenterà la nuova tappa di una vicenda giudiziaria già intricata. Il primo processato per l’omicidio fu il carrozziere Carmine Belli, prosciolto definitivamente dalla Cassazione nel 2006. In diciotto lunghi anni, nei quali il padre di Serena non ha mai smesso di chiedere la verità, il caso si è incrociato anche con un suicidio, quello del carabiniere Santino Tuzi, che si tolse la vita nel 2008, prima di essere ascoltato dai magistrati. Nei cinque indagati di oggi, figurano altri tre carabinieri.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-04-2019 16:33

luogo-corpo-serena-mollicone Fonte foto: ANSA
,,,,,,,