,,

Camilleri ricoverato per arresto cardiaco: "Condizioni critiche"

Andrea Camilleri è stato ricoverato questa mattina per arresto cardiaco al Santo Spirito di Roma

Andrea Camilleri è stato ricoverato questa mattina per arresto cardiaco al Santo Spirito di Roma ed è in gravi condizioni. Il bollettino medico divulgato alle 17.00 dall’Ansa ha annunciato che lo scrittore si trova ancora in condizioni critiche all’ospedale Santo Spirito di Roma.

“La prognosi è riservata”, ha dichiarato Roberto Ricci, direttore del Dea dell’ospedale Santo Spirito di Roma, dopo aver letto il bollettino medico davanti alla stampa.

Dalle prime informazioni pare che lo scrittore siciliano sia stato rianimato appena arrivato in ospedale. Il creatore del “Commissario Montalbano” e di numerosi bestseller ha 93 anni.

Con una nota la Asl Roma 1 ha confermato che l’autore è “stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15. Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. È stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale “.

Il Corriere riporta che oltre all’infarto, lo scrittore era reduce, 20 giorni fa, da una caduta in casa a seguito della quale aveva riportato una frattura al femore.

Da questa mattina i famigliari e gli amici di Camilleri si sono riuniti nel piazzale vicino alla rianimazione dove è ricoverato e decine di telefonate di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo stanno arrivando in queste ore ai famigliari dell’autore per avere notizie sulle sue condizioni.

Camilleri, riporta l’Ansa, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. “Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano”, ha rivelato più volte l’autore.

Nato a Porto Empedocle il 6 settembre del 1925, lo scrittore si è trasferito a Roma negli anni Quaranta dove ha iniziato la carriera teatrale come regista e sceneggiatore per poi passare alle produzioni televisive a fine anni Cinquanta. L’esordio letterario arriva nel 1978 con il libro “Il corso delle cose”, ma il successo si consoliderà nel 1994 con “La forma dell’acqua“, il primo romanzo in cui compare il più celebre personaggio ideato da Camilleri: il commissario Montalbano, soggetto che in poco tempo è diventato un’icona della carta stampata e della televisione. Pochi giorni fa è uscito il suo ultimo libro “Il cuoco dell’Alcyon”, con la casa editrice Sellerio, che va ad aggiungersi all’elenco delle oltre novanta opere realizzate dall’autore.

VIRGILIO NOTIZIE | 17-06-2019 12:19

Le immagini Fonte foto: ANSA
Le immagini
,,,,,,,