,,

AltaForte esclusa dal Salone del Libro di Torino

Comune di Torino e Regione Piemonte chiedono e ottengono dagli organizzatori lo stop all'editore di Casapound. Causa in vista.

La casa editrice AltaForte non sarà al Salone del Libro di Torino, dopo le polemiche dei giorni scorsi. La decisione arriva alla vigilia dell’inaugurazione della kermesse. Come spiega l’Ansa, infatti, la Città di Torino e la Regione Piemonte, soci fondatori del Salone, hanno chiesto agli organizzatori della manifestazione di rescindere il contratto con l’editore legato a Casapound, e La Stampa e il Corriere della Sera titolano le edizioni on line sottolineando che la rescissione è avvenuta.

La posizione di Chiamparino e Appendino

In una nota congiunta, le due istituzioni affermano che “è necessario tutelare il Salone del Libro, la sua immagine, la sua impronta democratica e il sereno svolgimento di una manifestazione seguita da molte decine di migliaia di persone”. Comune e Regione sottolineano ancora che, con la presenza di AltaForte, sarebbe venuto meno “lo svolgimento della lezione agli studenti di Halina Birenbaum, sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti”, e riportano ancora le “forti criticità e preoccupazioni espresse dagli espositori in relazione alla presenza e al posizionamento dello stand di AltaForte”. “Per come si erano messe le cose, rischiava di essere uno sfregio alla storia del Salone – dice sulla Stampa il direttore Nicola Lagioia  – oltretutto nell’anno in cui cade il centenario della nascita di Primo Levi”.

AltaForte: “Pronti a fare causa”

“E’ una richiesta assurda, abbiamo pagato lo stand e siamo giustamente al Salone del Libro. Se dovessero rescindere il contratto, faremo causa. E, ovviamente, la vinceremo”, commenta Francesco Polacchi, editore di Altaforte ed esponente di Casapound, citato dall’Ansa. Polacchi prosegue: “Non so perché è stata fatta questa richiesta – afferma – Non siamo né razzisti né antisemiti e vogliamo confrontarci con gli altri”. Il presidente della Regione Chiamparino e la sindaca Appendino dicono sulla Stampa che, se ci sarà un fronte legale, saranno pronti a sostenerlo.

VirgilioNotizie | 08-05-2019 21:37

salone-del-libro-di-torino Fonte foto: ANSA
,,,,,,,