Alpinista muore sul Sella, grave il compagno scalata

Ferito il suo compagno, bulgaro muore per malore sulla Marmolada

Un bolzanino di 26 anni è morto in un incidente in montagna sul Sella. L’alpinista stava salendo sulla Via Rizzi, un percorso tra i meno noti dell’area, che parte da quota 2.300 metri. Per cause ancora in via di accertamento, l’uomo, mentre affrontava un passaggio piuttosto difficoltoso, ha perso il contatto con la parete, cadendo per una settantina di metri.
L’uomo era accompagnato da un secondo scalatore, un bolzanino di 27 anni, che è stato anche lui trascinato in basso. Lo sportivo è stato sbalzato per pochi metri ed è perciò sopravvissuto. E’ stato soccorso con un elicottero della Protezione civile ed è stato ricoverato all’ospedale di Bolzano, dove i sanitari lo hanno accolto in gravissime condizioni.
Altri due incidenti sono avvenuti in giornata sui monti dell’Alto Adige, complice una giornata bellissima che ha invitato molti a compiere un escursione. In entrambi i casi sono rimasti feriti abbastanza seriamente dei tredicenni: sul Sassolungo un ragazzino è scivolato cadendo per una ventina di metri, mentre un ragazzino austriaco si è ferito gravemente in una caduta con il rampichino.  

   Poco distante dall Sella, un turista bulgaro di 43 anni è morto per un malore sulla Marmolada. Il Suem 118 ha inviato l’elicottero di Pieve di Cadore con i sanitari che sono sbarcati a 3.200 metri di quota che hanno subito praticato le manovre di rianimazione all’uomo senza poter purtroppo fare nulla per lui.
    L’escursionista aveva salito con una comitiva la ferrata di Punta Penia. Dal racconto dei compagni, una volta all’uscita, aveva lamentato dolori alle gambe. Lui era rimasto lì e loro avevano raggiunto la cima poco distante. Quando erano tornati indietro però lo avevano trovato a terra privo di sensi e avevano tentato di farlo riprendere, dando l’allarme. Constatato il decesso, l’eliambulanza ha trasportato uno degli amici, provato dall’accaduto, fino a Passo Fedaia, per affidarlo a una squadra del Soccorso alpino di Fassa, ed è quindi tornata a recuperare la salma per portarla a Canazei.
   

ANSA | 20-08-2017 19:35