,,

Abbandonò automobilista agonizzante: pirata condannato a 7 anni

Sette anni e mezzo. È la pena che il gup di Milano Natalia Imarisio ha inflitto a Franko Della Torre

Sette anni e mezzo. È la pena che il gup di Milano Natalia Imarisio ha inflitto a Franko Della Torre, l’automobilista italo-serbo 33enne che travolse con il Suv l’auto di Livio Chiericati, manager 57enne abbandonato in strada agonizzante e morto successivamente in ospedale.

Per Della Torre il pm Francesco Cajani aveva chiesto una pena più severa, di 10 anni. L’omicidio stradale era avvenuto il 30 aprile 2017: Della Torre, viaggiando a una velocità tra i 115 e i 125 chilometri orari partì con il semaforo rosso scattatto già da dieci secondi in viale Monza. La Nissan grigia del manager venne sbalzata a causa dell’urto a un centinaio di metri di distanza.

Dopo lo scontro, secondo la ricostruzione della procura, Della Torre fuggì a piedi, nonostante fosse rimasto lievemente ferito e si fosse accorto delle condizioni disperate dell’altro automobilista rimasto incastrato all’interno dell’auto. Il pirata era stato poi arrestato nell’ospedale dove era andato a farsi curare.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-10-2017 10:10

incidente1217
,,,,,,,