,,

Silea: 91enne spara alla nuca il genero davanti alla figlia

Gli attriti tra suocero e genero era già stati segnalati ai servizi sociali del paese, che non avrebbero reputato prioritaria la questione

A Silea, a pochi chilometri da Treviso, un uomo avrebbe ucciso il genero con un colpo di fucile alla testa, per poi barricarsi in casa fino all’arrivo delle forze dell’ordine.

Il presunto omicida, Giovanni Padovan, 91 anni, secondo quanto riportato da Il Messaggero, avrebbe sparato a Paolo Tamai, 63 anni, dalla finestra di casa sua, colpendolo alla nuca.

Ad assistere alla scena, la moglie di Tamai, che è stata portata sotto shock all’Ospedale di Treviso, accompagnata da una delle figlie. Tamai era un artigiano, titolare con un socio di un’azienda di automazioni a Villorba (Treviso).

Padovan, secondo quanto riferito dal sindaco di Silea a Il Messaggero, sarebbe noto ai servizi sociali per via di segnalazioni dovute anche agli attriti con il genero, ma niente avrebbe lasciato presupporre un epilogo così violento.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-05-2019 17:27

carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,