,,

25 aprile, benzina a 2 euro sulle autostrade. PD contro Salvini

Ponte del 25 aprile, in rialzo i prezzi della benzina. Il Pd attacca Salvini sulla promessa di ridurre le accise: "Pagliaccio"

In concomitanza del ponte del 25 aprile, salgono i prezzi dei carburanti; sull’A1 Milano-Napoli si registra un picco di oltre 2 euro al litro. Secondo quanto comunica l’ANSA, l’aumento è dovuto all’inasprimento delle sanzioni Usa all’Iran e le tensioni in Libia.

Quotidiano Energia segnala il rialzo di benzina e diesel da parte di Eni, Ip e Italiana Petroli. Si adeguano di conseguenza i prezzi praticati, che sulle autostrade arrivano anche a superare i 2 euro al litro.

In particolare, stando all’elaborazione di Quotidiano energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale per i distributori self service della benzina è pari a 1,618 euro al litro. Oscillando, da un marchio all’altro, fra 1,618 a 1,633 euro al litro (no-logo a 1,598). Il prezzo medio del diesel è invece di 1,508 euro al litro, con variazioni che vanno da 1,509 a 1,518 euro al litro (no-logo a 1,486).

Il prezzo medio della benzina ai distributori serviti è di 1,750 euro al litro, con gli impianti che vanno da
1,721 a 1,820 euro al litro (no-logo a 1,643). Per quanto riguarda il diesel, la media è a 1,643 euro al litro, con oscillazioni tra 1,628 a 1,725 euro al litro (no-logo a 1,531). Il Gpl, infine, va da 0,637 a 0,663 euro al litro.

Il PD all’attacco

Sull’aumento della benzina arriva l’attacco del Partito Democratico al governo, in particolare sulla promessa fatta da Matteo Salvini in campagna elettorale di ridurre le accise sul carburante. Ad incalzare Salvini, riporta l’Ansa, è Luigi Marattin, capogruppo in commissione Bilancio alla Camera: “Non farò mai demagogia spiccia. Ma qui siamo di fronte ad un fatto chiaro, semplice e inequivocabile: Matteo Salvini aveva promesso che – al primo Consiglio dei Ministri – avrebbe tagliato le tasse sulla benzina, in modo da abbassarne il prezzo. È passato circa un anno, e non lo ha mai fatto. E oggi il prezzo della benzina è ai massimi, ce ne stiamo accorgendo andando a fare il pieno. Un politico che fa così può definirsi in un solo modo: un pagliaccio”.

Sulla stessa linea Marco Miccoli, responsabile comunicazione del Pd: “In questi giorni di vacanza e di spostamenti  gli italiani hanno ricevuto in regalo dal “Capitano” Salvini aumenti vertiginosi della benzina, arrivata a sfondare i due euro al litro. Una sorpresa amara per milioni di italiani che stanno pagando quella che potremmo definire la “Salvini-Tax” sugli automobilisti: le promesse sulla riduzione delle accise, sbandierate dal Vicepremier, sono svanite nel nulla”.

VirgilioNotizie | 24-04-2019 13:55

salvini benzina stelle Fonte foto: ansa
,,,,,,,