,,

16enne si suicida per l’hashish: le drammatiche testimonianze

A Lavagna un ragazzo si è suicidato gettandosi dal balcone della propria abitazione davanti alla madre

È successo tutto in pochi attimi. A Lavagna un ragazzo si è suicidato gettandosi dal balcone della propria abitazione davanti alla madre. Il giovane, 16 anni, si è visto arrivare a casa una pattuglia della Guardia di Finanza per una perquisizione domiciliare. Qualche giorno prima il ragazzo era stato infatti sorpreso dinanzi al liceo con una piccola quantità di droga leggera. Di qui la perquisizione domiciliare per capire se il quantitativo in possesso del giovane potesse essere superiore.

Mentre gli agenti stavano controllando la casa, il ragazzo si è gettato nel vuoto dal balcone. Il giovane è stato prontamente soccorso, ma ormai era troppo tardi.

Cristina Maggia, che guida la Procura dei Minori a Genova, ribadisce che tutta l’operazione si è svolta seguendo millimetricamente le regole: “Ciò che mi dispiace è che manchino altre regole, o ci si affidi all’istinto degli operatori, quando invece c’è bisogno di specializzazione”, indica la procuratrice a Repubblica.it.

VIRGILIO NOTIZIE | 15-02-2017 12:53

,,,,,,,