,,

Terremoto in Calabria, forte scossa sentita in tutta la regione: scuole e uffici evacuati. La situazione

Una forte scossa di terremoto si è registrata in Calabria nella mattinata di giovedì 20 gennaio 2022: dov'è l'epicentro e qual è la situazione

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 si è verificata alle ore 10,19 in Calabria, al largo della costa sud occidentale, nell’area compresa tra Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria. Le coordinate geografiche (lat, lon) segnalate dall’Ingv sono 38.818, 16.065 a una profondità di 10 chilometri.

Terremoto in Calabria: la situazione

Secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta del Sud’, la forte scossa di terremoto è stata avvertita in tutta la regione.

Nella provincia di Vibo Valentia, scuole e uffici hanno immediatamente attivato le procedure di evacuazione.

Anche a Lamezia (dove è stato sentito un forte boato) sono state sgomberate le scuole. Qui era in corso anche il maxi-processo alla ‘Ndrangheta chiamato “Rinascia-Scott” e, alla scossa di terremoto, è stata evacuata l’aula bunker.

La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della Protezione Civile. Stando alle prime verifiche effettuate, la scossa di terremoto risulta avvertita dalla popolazione, ma non sono stati segnalati, al momento, danni a persone o cose in seguito all’evento.

La circolazione ferroviaria lungo la fascia tirrenica della Calabria è stata sospesa a causa della scossa di terremoto. I treni sospesi sono quelli che effettuano il servizio lungo la linea Paola-Rosarno, a Tropea e tra Lamezia Terme e Catanzaro Lido. I tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo Fs italiane). Sono stati istituiti bus sostitutivi per i passeggeri delle linee coinvolte dalla sospensione.

Terremoto in Calabria: la nota del presidente Occhiuto

Il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, in una nota, ha dichiarato: “Dopo la forte scossa di questa mattina, il Dipartimento regionale della Protezione Civile, guidato da Fortunato Varone, si è subito attivato per una rapida ricognizione presso i Comuni più vicini all’epicentro. Gli uffici della Regione stanno contattando tutti i sindaci e le autorità locali, e al momento fortunatamente non si registrano danni a persone o cose. La situazione è sotto controllo”.

La nota prosegue così: “Il terremoto ha ovviamente allarmato i cittadini, e giustamente tante scuole e tanti uffici sono stati evacuati, in attesa delle opportune verifiche che verranno accuratamente effettuate nelle prossime ore. Ringrazio tutta la macchina organizzativa regionale, la Protezione Civile, le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i volontari, e tutti coloro che in queste ore stanno lavorando per garantire serenità e sicurezza ai calabresi”.

Terremoto in Calabria: dove è stata registrata la scossa

I comuni più vicini all’epicentro della scossa di terremoto sono Briatico (a 11 chilometri di distanza), Pizzo (a 12 km), Zambrone, Sant’Onofrio e Vibo Valentia (a 15 km).

Terremoto in Calabria: le città più vicine con almeno 50mila abitanti

Le città con almeno 50mila abitanti più vicine all’epicentro del terremoto registrato in Calabria sono Lamezia Terme (28 km di distanza), Catanzaro (47 km), Cosenza (55 km), Messina (82 km), Reggio di Calabria (87 km), Crotone (96 km).

 

Terremoto Fonte foto: iStock - Petrovich9
,,,,,,,