,,

Berlusconi: "Non ci saranno defezioni da Forza Italia"

"Ho telefonato e non c'è nessuno che mi abbia detto che erano a cena per parlare di politica", riferisce l'ex premier

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi interviene per calmare le voci su una possibile rottura all’interno del partito. Nella giornata in cui Renzi ha annunciato la scissione dal Pd e ha lanciato il suo nuovo partito, Italia Viva, Mara Carfagna avrebbe organizzato una cena con alcuni parlamentari di Forza Italia, mossa che alcuni hanno letto come un possibile avvicinamento allo stesso Renzi.

Silvio Berlusconi rivela a Tgcom24: “Ho telefonato e non c’è nessuno che mi abbia detto che la partecipazione a quella cena avesse un valore diverso dallo stare insieme e dal sentirsi amici e per riunirsi anche per parlare di cose che non siano la politica”. E aggiunge: “Non credo che ci siano nostri parlamentari che pensino di avere maggiori possibilità di essere rieletti andando in un altro partito dove comunque verrebbero accolti come transfughi”.

Rivolgendosi a Renzi, Berlusconi gli augura “di avere successo e di raggiungere i risultati che si è proposto, staremo a vedere. Questo governo – conclude – non è più il governo delle tre sinistre ma delle quattro sinistre“.

Berluscioni parla delle differenze con Salvini

Nel suo discorso, Berlusconi parla anche del futuro del centrodestra, che definisce come “unito” e “unica alternativa alla sinistra”. Non è mancato un commento sugli alleati. Parlando della Lega, Berlusconi dice “Forza Italia resta importante”. “Ho incontrato Matteo Salvini la settimana scorsa e abbiamo anche messo sul tavolo le differenze“, racconta Berlusconi. “Loro sono sovranisti e noi non lo siamo, loro sono contro l’Unione europea per certi versi e noi siamo convinti europeisti“. Sul piano di Salvini riguardo alla legge elettorale, Berlusconi afferma: “Loro pensano di cambiare la legge elettorale togliendo i due terzi di proporzionale per arrivare in tutti i collegi con il maggioritario. Noi invece riteniamo che questa legge elettorale funzioni, che il centrodestra abbia la possibilità di vincere le prossime elezioni anche i due terzi del proporzionale e quindi anche questo punto è uno che ci differenzia dalla Lega”.

VIRGILIO NOTIZIE | 18-09-2019 14:50

Scissione nel Pd, chi seguirà Renzi e chi no Fonte foto: ANSA
Scissione nel Pd, chi seguirà Renzi e chi no
,,,,,,,