,,

Terremoto di magnitudo 5.9 in Indonesia, forte scossa sulla costa vicino Aceh: escluso rischio tsunami

Una forte scossa di terremoto si è registrata in Indonesia nella mattinata di sabato 30 dicembre. Al momento non si contano feriti, né gravi danni

Pubblicato il:

Trema la terra in Indonesia. Nel corso della mattinata di sabato 30 dicembre, infatti, si è registrato un terremoto di magnitudo 5.9 nella provincia costiera di Aceh. La scossa non avrebbe causato danni o vittime e gli esperti escludono il rischio tsunami.

Terremoto in Indonesia sulla costa

Come riportato dall’agenzia di stampa ‘La Presse‘, il terremoto sottomarino ha scosso parte della provincia di Aceh nella mattinata di sabato 30 dicembre, senza provocare onde anomale.

Al momento, tuttavia, non sono stati registrati danni né vittime. Il Servizio geologico degli Usa ha dichiarato che l’epicentro del terremoto di magnitudo 5.9 è stato individuato a circa 362 chilometri a est di Sinabang, città costiera nella provincia di Aceh: esattamente a una profondità di 10 chilometri.

SismografoFonte foto: istockphoto
Un sismografo – immagine di repertorio

Secondo l’agenzia indonesiana per la meteorologia è escluso il rischio di tsunami. L’agenzia, tuttavia, ha messo in guardia la popolazione per eventuali scosse di assestamento che potrebbero verificarsi nel corso della giornata.

L’epicentro sotto il fondale marino

Come spiegato ancora da ‘La Presse‘, l’agenzia indonesiana per la meteorologia in un primo momento ha stimato una magnitudo preliminare più alta, pari a 6.3.

In ogni caso, come anticipato, il terremoto si è verificato alle 11.19 (ora locale) al largo della costa nord-orientale dell’isola di Sumatra: si tratta di una delle più popolose dell’Indonesia.

Per la precisione, la scossa ha avuto il suo epicentro sotto il fondale marino: esattamente a 362 chilometri a est della città di Sinabang.

Un territorio altamente sismico

Si stima che ogni anno in Indonesia si registrano circa 7mila terremoti, la maggior parte di lieve entità. Il Paese, infatti, si trova su un’area – conosciuta come ‘Anello di fuoco del Pacifico‘ – che presenta un’elevata attività sismica e vulcanica a causa della presenza di diversi vulcani e linee di faglia.

Lo scorso 21 novembre, ad esempio, un terremoto di magnitudo 5.6 ha causato la morte di circa 330 persone. Nel bilancio del sisma, inoltre, vanno aggiunti quasi 600 feriti nella città di Cianjur.

Ancora più drammatici sono stati i terremoti del 2018 e del 2004, entrambi accompagnati da uno tsunami. Cinque anni fa, infatti, sono morte circa 4.340 persone a Sulawesi.

Nel 2004, invece, il terremoto verificatosi nell’Oceano Indiano provocò la morte di oltre 230mila persone in circa 12 paesi. Molti di questi si trovavano proprio nella provincia costiera di Aceh.

terremoto-indonesia-tsunami Fonte foto: istockphoto

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,